Secondo uno studio americano nelle lenzuola si nasconderebbero oltre al sudore almeno 3 gravi pericoli per la nostra salute

Da quando sono nate le lenzuola sono sempre state una parte importante del corredo della sposa. Quante tradizioni popolari si sono legate negli anni anche all’esposizione delle lenzuola nella prima notte di nozze. Lenzuola che abbiamo da poco lasciato nella versione felpata, per approdare a quelle tradizionalmente più fresche e che ci accompagneranno per tutta l’estate. Ancora lenzuola che ci faranno anche penare nelle calde e afose notti della prossima estate. Lenzuola che andrebbero cambiate, come ricordano gli esperti almeno una volta alla settimana, se non più frequentemente, soprattutto d’estate. Attenzione che secondo un recente studio dell’Università dell’Illinois, USA, tra le lenzuola si nascondono dei pericoli per la salute. e, non ci riferiamo in questo caso a eventuali mariti troppo focosi ed esigenti.

Una lunga storia al servizio dell’uomo

Ancora una volta in una parola di uso comune, come lenzuola, si nasconde un’origine Latina. Vorrebbe infatti dire “fatte di lino”. Perché le lenzuola non nacquero per tutti, ma per i nobili, durante il Medioevo. Il popolo e la gente comune dormivano ancora nella paglia o, al massimo, in materassi fatti di fortuna e con piume d’oca, se andava bene. Mentre, mercanti, ricchi borghesi e nobili potevano permettersi il lusso di utilizzare questo complemento d’arredo per il letto. Nacquero di colore bianco e fatte appunto di lino le prime lenzuola che tra Medioevo e Rinascimento segnarono un cambio di abitudini per i letti delle persone abbienti.

Secondo uno studio americano nelle lenzuola si nasconderebbero oltre al sudore almeno 3 gravi pericoli per la nostra salute

Oltre al sudore che ci accompagna d’estate, le lenzuola ospitano anche:

Per non parlare poi di eventuali tracce di urina, sangue e secrezioni ormonali. Pensiamo anche solo a chi soffre di emorroidi. Ecco, perché, e non ci vuole la scoperta dell’acqua calda, dovremmo cambiare subito le lenzuola quando sono sporche e almeno una volta a settimana regolarmente.

Un trio eccezionale per disinfettare naturalmente le lenzuola

Secondo uno studio americano nelle lenzuola troviamo quindi di tutto, ma le nostre nonne sapevano anche come combattere questo tutto. Ci riferiamo ai soliti, ma mai domi bicarbonato, limone e aceto. Un trio delle meraviglie in grado di aggredire funghi e batteri che si annidano nelle lenzuola. Molto validi anche gli oli essenziali, che, oltre a disinfettare, daranno quell’ulteriore profumazione naturale tanto piacevole.

Lettura consigliata

Il segreto per eliminare la polvere dalle librerie non prevede prodotti particolari ma solo questo accorgimento che non tutti abbiamo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te