Se proviamo dolore per gambe gonfie e pesanti, questa terapia naturale, senza farmaci potrebbe essere la soluzione

Con l’estate torna prepotentemente il problema gambe e piedi gonfi. Il calore altera la circolazione perché richiama sangue nelle periferie del nostro corpo cioè nei capillari delle gambe, dilatando i vasi sanguigni superficiali. La vasodilatazione dovuta al caldo è la causa per cui la circolazione rallenta. Solitamente chi riscontra di frequente tale problema dovrebbe consultare il medico. Spesso viene prescritto un esame non invasivo chiamato l’ecocolordoppler venoso degli arti inferiori che studia il flusso del sangue all’interno dei vasi sanguigni. Oltre ai rimedi naturali da assumere per via orale come il sambuco, abbiamo un’altra possibilità. Il problema delle gambe gonfie potrebbe trovare giovamento con l’idroterapia. Vediamo di cosa si tratta.

Se proviamo dolore per gambe gonfie e pesanti, questa terapia naturale, senza farmaci potrebbe essere la soluzione

L’Idroterapia Kneipp deve la sua origine e denominazione al monaco tedesco Sebastian Kneipp. Costui ben 200 anni fa elaborò i principi dell’idroterapia moderna. L’importanza e la funzione benefica dell’acqua è alla base degli studi dell’abate tedesco. Vediamo però in cosa consiste il percorso idroterapico Kneipp che allevierebbe il gonfiore alle gambe.

Il percorso Kneipp

Molti centri benessere e termali hanno introdotto questa terapia. Si tratta di un percorso in cui si deve camminare su ciottoli, immersi in acqua fredda alternata ad acqua calda. A seconda della problematica, possiamo camminare con l’acqua sino alle caviglie oppure sino alle ginocchia. L’alternanza di acqua calda e fredda comporta vasodilatazione e vasocostrizione e di conseguenza la riattivazione della circolazione. Si passa dalla temperatura di 12° ai 38°. Si migliorerebbe inoltre l’ossigenazione dei tessuti e la pelle ne uscirebbe rigenerata. L’idroterapia andrebbe a stimolare il microcircolo e pertanto favorirebbe l’eliminazione della cellulite. Dal percorso Kneipp nasce lo spin off del percorso vascolare.

Il percorso vascolare

Questo tracciato differisce di poco dal Kneipp. Si tratta di due vasche separate con fondale irregolare da percorrere camminando. Una vasca ha acqua fredda e l’altra calda. Mentre camminiamo si viene colpiti da  idrogetti a diverse altezze delle gambe. Inoltre occorre salire e scendere dei gradini per passare da una vasca all’altra. I muscoli degli arti inferiori, in questo modo, si contraggono e rilassano giovando al sistema linfatico.

Se proviamo dolore per gambe gonfie, con questi percorsi benessere avremo un beneficio immediato.

Lettura consigliata

Se abbiamo la pancia gonfia come un pallone grazie a questi rimedi naturali potremmo riacquistare l’agognato ventre piatto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te