Se l’aspirapolvere non aspira più come prima e puzza ecco come possiamo risolvere il problema

Non è sempre facile prendersi cura della casa. Le faccende domestiche richiedono molto tempo. Infatti non tutti hanno la possibilità di pulire quotidianamente.

Ci si occupa principalmente degli ambienti della casa che più si utilizzano. Tralasciando, spesso, quelle parti nascoste e difficili da raggiungere.

Fortunatamente, ci sono dei detergenti, chimici o naturali, che possono aiutare il nostro lavoro.

A tal proposito, oltre al bicarbonato, possiamo utilizzare anche questo prodotto molto profumato per pulire le piastrelle, i vetri e i sanitari. Non dimentichiamo, anche, questo rimedio naturale per pulire facilmente le fughe.

Un aiuto molto prezioso

Ma in casa ci sono anche molti elettrodomestici che possono agevolare il lavoro e farci risparmiare tempo. Ad esempio, pensiamo alla lavatrice, che lava gli indumenti al nostro posto.

Ma anche l’aspirapolvere è un elettrodomestico molto utile. Un apparecchio destinato alle pulizie, dotato di un motore. Ha il compito di aspirare la polvere e altre particelle dalle superfici.

Un elettrodomestico che sostituisce perfettamente la scopa e la paletta tradizionali. Pulisce velocemente senza farci affaticare.

In commercio possiamo scegliere tra tanti tipi di modelli. Ci sono quelli dotati di sacchetto o solo con il serbatoio. Con o senza fili, a diverse velocità, ecc.

Se l’aspirapolvere non aspira più come prima e puzza ecco come possiamo risolvere il problema

Come tutti gli elettrodomestici della casa, anche l’aspirapolvere necessita di manutenzione e pulizia. Questo per evitare che si usuri velocemente.

Infatti, spesso capita di notare che il nostro elettrodomestico non aspiri più come prima. Se la causa non è legata ai cali di corrente, allora il problema potrebbe dipendere dal sacchetto. Quando questo è completamente pieno, tende a diminuire la potenza dell’elettrodomestico.

Non ci resta che sostituirlo.

Se il problema persiste, allora controlliamo il filtro, che potrebbe essere ostruito. Quest’ultimo è un elemento indispensabile che permette di bloccare la polvere ed evitare che si infili nel motore. Anche in questo caso, possiamo sostituirlo con facilità.

In ultimo, controlliamo la spazzola. Si tratta di quella parte a contatto diretto con il pavimento e che si sporca facilmente.

E se l’aspirapolvere emana uno strano odore?

Anche in questo caso dobbiamo controllare il sacchetto e il filtro, perché l’accumulo di polvere e sporco potrebbe causare il cattivo odore.

Per profumare il nostro elettrodomestico, possiamo inserire nel sacchetto nuovo un dischetto di cotone imbevuto di oli essenziali. Se l’aspirapolvere ha solo il serbatoio, possiamo svuotarlo, lavarlo per bene e passare sulle sue pareti un fazzoletto imbevuto sempre di oli essenziali. Scegliamo la profumazione che più ci piace.

Se l’aspirapolvere non aspira più come prima ed emana un cattivo odore sono queste le soluzioni da adottare.

Approfondimento

Anziché candele e diffusori di aromi utilizziamo questi rimedi per profumare tutta la casa in due soli e unici gesti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te