Se abbiamo perdite potremmo avere queste infezioni da non sottovalutare più 4 rimedi naturali con prodotti che abbiamo in casa

Il nostro corpo ci dà spesso dei segnali sul nostro stato di salute. Non solo, sa anche prendersi cura di sé stesso in modi che possono risultarci fastidiosi, ma necessari. Per le donne, in particolare, è importante tenere sotto controllo alcuni fenomeni naturali e molto comuni. Questo perché un leggero cambiamento potrebbe essere un allarme per un problema più serio.

Per esempio, le perdite vaginali sono molto diffuse e frequenti, che iniziano con il raggiungimento dell’età fertile. Solitamente di colore chiaro o addirittura bianche, possono avere una consistenza acquosa o appiccicosa. Dopo la fine del ciclo, potrebbero scurirsi. In tutti questi casi non dovremmo preoccuparci, perché sono nella norma. Quando però notiamo dei cambiamenti sia di frequenza che di flusso, potrebbero esserci dei fastidi nascosti. Infatti, se abbiamo perdite potremmo avere queste infezioni, soprattutto in questi casi.

Le possibili cause delle perdite

Soprattutto se prendiamo contraccettivi, siamo in gravidanza o abbiamo raggiunto la menopausa potremmo avere delle perdite, anche abbondanti. Generalmente, potrebbero essere bianche o trasparenti e inodore. Inoltre non ci danno nessun fastidio a livello di irritazione o bruciore. Se siamo incinta potremmo avere delle perdite dalla consistenza gelatinosa e non ci dobbiamo preoccupare troppo. Queste perdite avrebbero una funzione protettiva nei confronti dell’utero e sono una difesa contro le infezioni.

Quando però iniziano ad essere granulari o ad avere un brutto odore, allora potrebbe esserci un problema. Infatti, in questo caso le perdite potrebbero indicare un’infezione. Le cause potrebbero essere varie, ma le più comuni sono la vaginosi batterica e la candidosi. La prima è data da uno squilibrio degli ormoni che compongono la flora batterica delle parti intime. Si potrebbe manifestare con un odore pungente e un colore grigiastro. La candida invece è un fungo che causerebbe principalmente gonfiore e prurito. In questo caso potremmo avere perdite più dense e bianche.

Se abbiamo perdite potremmo avere questa infezione da non sottovalutare più 4 rimedi naturali con prodotti che abbiamo in casa

Per calmare i sintomi di quest’ultima infezione potremmo provare dei rimedi naturali. Il primo è il bicarbonato, un fantastico disinfettante naturale che potrebbe aiutarci ad alleviare la candida. Ci basterà mettere un cucchiaino di bicarbonato in una tazza d’acqua e fare dei lavaggi. Questo metodo ci potrebbe aiutare ad alzare il livello del pH, che ci proteggerà dal fungo.

Per bruciori e pruriti invece, potremmo provare la calendula. Questa pianta ha delle proprietà lenitive e potrebbe essere molto efficace. Possiamo comprarla come tintura madre oppure fare degli impacchi con l’infuso. Infine l’olio di cocco e lo yogurt hanno molte proprietà che potrebbero aiutare a far scomparire il fungo se aggiunti alla nostra dieta.

Lettura consigliata

Stanchezza e gonfiore durante la stagione estiva potrebbero essere date da questo problema, ma ecco alcuni rimedi naturali ed economici

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te