Scopriamo subito come combattere un’imbarazzante caduta dei capelli dovuta al cambio di stagione o ad altre cause

Molti di noi soffrono di una perdita di capelli eccessiva e si chiedono da cosa dipenda. Talvolta, soprattutto nella stagione autunnale, si tende ad associare la caduta al fisiologico ricambio di capigliatura. In quest’articolo, cercheremo di scoprire subito come combattere un’imbarazzante caduta dei capelli dovuta al cambio di stagione o ad altre cause. Si consideri che i normali livelli di caduta si hanno in caso di perdita di 50/60 capelli al giorno. In alternativa, è fisiologica anche la perdita tra i 40 e i 120 capelli. Comunque, il numero dei capelli che si perdono deve essere proporzionato alla massa complessiva di essi. Le cause di questo fenomeno, a parte la stagione autunnale, possono essere diverse. In particolare: stress, fatica eccessiva, gravidanza (soprattutto dopo il parto), mancanza di nutrienti nella dieta.

Altre cause della caduta eccessiva dei capelli

Oltre quelle indicate, possono ricorrere altre cause che comportano un’abbondante caduta dei capelli, quali: traumi o problemi ormonali. In più, possono ricorrere fattori esterni, come: inquinamento, tinte e permanenti frequenti. Ancora: aggressioni derivanti dall’uso scorretto del phon (troppo caldo e vicino) e da prodotti cosmetici. Per quanto riguarda specificamente l’alimentazione, la caduta legata ad essa, potrebbe derivare anche dalla carenza di elementi, quali: ferro, zinco e silicio. Poi, essenziali per la salute del capello sono anche le vitamine del gruppo B, gli acidi grassi e amminoacidi solforati. Tutti i fattori descritti, si ripercuotono, inevitabilmente sui capelli determinandone la caduta ma anche la fragilità, oltre che un aspetto opaco e spento.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Scopriamo subito come combattere un’imbarazzante caduta dei capelli dovuta al cambio di stagione o ad altre cause

Individuate le cause, veniamo ai rimedi. Dobbiamo sapere, anzitutto, che vi sono alimenti che aiutano a contrastare la caduta dei capelli. Essi sono:

1)  lenticchie e tuorlo d’uovo, che sono ricchi di proteine, vitamina B, ferro, zolfo e zinco;

2) soia, fagioli, carne e formaggio, anch’essi fonte di di proteine;

3) legumi, pesce, banane e avocado, per un apporto di vitamina B e di magnesio;

4) carne rossa, cibi integrali e frutti di mare, come cozze e vongole, per fare il pieno di ferro e zinco e aumentare i livelli di vitamina B. Di base, dobbiamo, quindi, optare per una dieta caratterizzata da prodotti freschi, frutta e verdura.

Altri rimedi

È moto utile anche l’introduzione di specifici integratori per stimolare, rafforzare ed aumentare il diametro del capello. Si tratta di quelli che contengono i nutrienti indicati e stimolano la produzione di cheratina.

Pertanto, è consigliabile che detti integratori alimentari contengano:

1) il magnesio, utile a combattere lo stress responsabile della caduta dei capelli;

2) lo zinco, che opera per preservare la salute di pelle, capelli, denti ed unghie. Inoltre, esso incide sul corretto funzionamento degli ormoni tiroidei e sul sistema immunitario. Infine, possiede anche l’ulteriore proprietà di favorire il rinnovamento del tessuto cutaneo e la cicatrizzazione delle ferite.

3) Biotina o vitamina B7, che contribuisce alla formazione di una cheratina più forte. Il tutto, per combattere le squame della pellicola esterna dei capelli. In questo modo, essi appariranno più lucidi e belli.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te