Scarsa mobilità e debolezza muscolare negli anziani potrebbero segnalare la carenza di questa importante vitamina

Sappiamo che per il corretto funzionamento dell’organismo dobbiamo assumere nutrienti ben precisi: vitamine, fibre, minerali e altro.

Tuttavia, gli effetti di questi nutrienti, e della loro carenza, non sono completamente chiari e ancora oggi gli studiosi si interrogano su come il nostro corpo sia influenzato dalla dieta.

Oggi approfondiamo il tema parlando di uno studio che indica come la scarsa mobilità e debolezza muscolare negli anziani potrebbero essere spie di una carenza vitaminica.

Premettiamo che i risultati di questa ricerca, ovviamente,  non devono spronarci in alcun modo ad assumere integratori senza aver ottenuto il nulla osta del medico.

La vitamina che si ottiene grazie al sole

Al Trinity College di Dublino, in Irlanda, è stato portato avanti uno studio che ha coinvolto 4.100 persone, tutte di minimo 60 anni d’età.

L’obiettivo dello studio era analizzare se la carenza di vitamina D fosse legata a una cattiva salute muscolare negli anziani.

La vitamina D è un importante nutriente, che in genere viene sintetizzata dal corpo a partire dall’esposizione al sole. Secondo i ricercatori, una sua carenza avrebbe potuto portare a debolezza muscolare nelle persone di una certa età.

I risultati hanno confermato le ipotesi dei ricercatori: quasi la metà delle persone con carenza di vitamina D presentavano anche debolezza muscolare. Si tratta di un’incidenza tripla rispetto a quella tra le persone senza carenza.

Scarsa mobilità e debolezza muscolare negli anziani potrebbero segnalare la carenza di questa importante vitamina

I ricercatori hanno inoltre verificato che bassi livelli di vitamina D potrebbero anche portare a una compromissione delle funzioni muscolari, che porterebbero quindi a una scarsa mobilità.

Lo studio, inoltre, conferma che l’esercizio fisico potrebbe essere d’aiuto. Infatti, i partecipanti dello studio che facevano maggiore esercizio fisico avevano una probabilità più bassa di avere una scarsa forza muscolare e mobilità ridotta.

Secondo gli studiosi è importante tutelare la muscolatura degli anziani, per permettere loro di seguire un processo di invecchiamento salutare. Quindi, sottolineano l’importanza di seguire un percorso di cura che comprenda vari fattori. Da un lato, favorire l’attività fisica anche in età avanzata. Dall’altro, stare attenti alla dieta e cercare di evitare la carenza di vitamina D.

Lo studio, inoltre, indica che sarebbe necessario analizzare ulteriormente il fenomeno, per capire se l’inversione della carenza di vitamina D possa portare a un miglioramento muscolare.

Approfondimento

Debolezza, fiato corto e confusione, una carenza di vitamina B12 causata da comunissimi farmaci potrebbe spiegare questi fastidiosi problemi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te