Sale grosso, stagnola e bicarbonato sono gli ingredienti giusti per togliere lo sporco dai nostri gioielli in argento

Ci sono una serie di trucchetti per pulire al meglio tutta la nostra argenteria preferita. Online troviamo sempre mille modi per far brillare qualsiasi cosa in casa nostra. Esiste, quindi, anche un metodo per far brillare anche i nostri anelli e bracciali preferiti. Purché siano d’argento, ecco il modo per farli tornare lucenti anche se ossidati.

Dopo le acque termali i nostri gioielli sono diventati marroni

Siamo andati alle terme, anche quelle naturali, e ci siamo dimenticati di togliere anelli e bracciali d’argento prima di immergerci nelle acque bollenti. Ma, una volta usciti, ci siamo resi conto che sono diventati tutti marroni. Perché? Lo zolfo, presente nell’aria, spesso porta i nostri amati gioielli ad ossidarsi nel corso del tempo. Se poi non li togliamo mai, residui di sapone e sporco si depositano facendoli diventare nerastri. La reazione è immediata quando li immergiamo in acque con alta concentrazione di zolfo, come le acque termali. Ecco perché si è formata una patina quasi marrone. Siamo scoraggiati e secondo noi sono ormai da buttare. Ma non è così. Infatti, esiste un metodo che, in soli 20 minuti, farà tornare i nostri bracciali come nuovi.

Sale grosso, stagnola e bicarbonato sono gli ingredienti giusti per togliere lo sporco dai nostri gioielli in argento

Siamo appassionate di ciondoli e pendenti in argento. Ci piace averli al collo, ai polsi e anche sulle dita. Ma spesso non sappiamo come trattarli e ci affidiamo a pacchetti che si vendono nei negozi. In realtà con questo metodo diremo addio alle spese extra e useremo solo ingredienti che tutti noi abbiamo in casa. Sale grosso, stagnola e bicarbonato sono gli ingredienti giusti per togliere lo sporco dai nostri gioielli in argento. Scaldiamo dell’acqua e portiamola ad ebollizione, ma solo per poco tempo. Dopodiché, versiamola in una ciotola di vetro con uno strato di stagnola sul fondo. Mettiamoci del sale grosso e del bicarbonato. Mischiamo il tutto e mettiamoci dentro i nostri gioielli in argento.

Lasciamoli riposare in acqua per circa 15 minuti. Poi iniziamo a pulirli. Prendiamo uno spazzolino usato con le setole morbide. Poi ad uno ad uno puliremo i nostri charme o i nostri anelli. Sfreghiamo lo spazzolino su un po’ di bicarbonato e passiamolo delicatamente su ogni nostro oggetto. Ripetiamo la procedura per qualche minuto e sciacquiamolo di tanto in tanto nell’acqua tiepida. Alla fine, vedremo che lo strato di ossidazione verrà via da solo. Ripetiamo il procedimento per ogni dettaglio immerso nell’acqua con sale e bicarbonato. In questo modo avremo dato nuova vita ai nostri pendenti preferiti. Se abbiamo del tempo ripetiamo la procedura almeno una volta al mese, in questo modo avremo sempre argento brillante e sempre pulito.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te