Risotto ai funghi misti, un primo piatto autunnale buono da leccarsi i baffi

risotto

Chi è alla ricerca di un primo piatto buono e profumato è nel posto giusto. Con l’arrivo della stagione autunnale non potevano mancare le ricette con i funghi. Dopo il grande successo dei medaglioni di patate e funghi, quest’oggi prepariamo un risotto talmente buono da leccarsi i baffi. Una ricetta gustosa da provare assolutamente per deliziare, in un batter d’occhio, il palato di grandi e piccini. Di seguito, tutto l’occorrente per 4 persone.

Ingredienti 

  • 360 g di riso carnaroli;
  • 250 g di funghi champignon;
  • 6 funghi porcini secchi;
  • 1 scalogno;
  • brodo vegetale (circa un bicchiere);
  • mezzo bicchiere di vino bianco;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • olio extra vergine d’oliva q.b.;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • una noce di burro;
  • pepe e parmigiano grattugiato q.b.

Risotto ai funghi misti, una ricetta cremosa da preparare in pochi minuti

Il primo passaggio da fare è quello di preparare il brodo vegetale. Per accentuarne il sapore, aggiungere un porcino secco. Poi, mettere in ammollo (in acqua tiepida) il resto dei porcini secchi. Successivamente, prendere una casseruola e versare un filo di olio extra vergine. Poi, tagliare lo scalogno e farlo rosolare nell’olio. Sfumare con il vino bianco e dopo qualche minuto spegnere il fuoco. Recuperare lo scalogno e tenerlo da parte. Intanto, far rosolare in una padella lo spicchio d’aglio con un filo d’olio. A questo punto, affettare i funghi champignon e adagiarli nella padella. Condire con un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Poi, aggiungere il prezzemolo fresco tritato finemente. Far cuocere per qualche minuto.

Prendere la casseruola usata in precedenza, sciacquarla e asciugarla. Poi, far sciogliere al suo interno una noce di burro e aggiungere il riso. Far tostare il riso e poi unire lo scalogno deglassato (preparato prima e messo da parte). Mescolare e aggiungere, poco a poco, il brodo vegetale per far cuocere il riso. A metà cottura, aggiungere i funghi champignon saltati in padella (eliminando lo spicchio d’aglio). Far amalgamare e dopo prendere i funghi porcini secchi, strizzarli e tagliarli a fettine sottili. Unirli al risotto. Infine, una volta cotto, mantecare il risotto ai funghi misti con il parmigiano e servire caldo. Sarà una vera delizia!

Piccoli consigli per capire come pulire i funghi e perché si dovrebbe evitare di lavarli

Per pulire i funghi champignon si consiglia di tagliare l’estremità del gambo, poi, con la punta di un coltello rimuovere eventuali tracce di terriccio. Tagliare il gambo a rondelle, oppure a fettine. Prendere le cappelle dei funghi, staccare la pellicina esterna e tagliare il fungo a fette sottili. Inoltre, si consiglia di cuocere i funghi champignon subito dopo averli puliti. Il motivo? Sembrerebbe che questa tipologia di fungo tenda ad ossidarsi molto velocemente.

Per quanto riguarda, invece, la pulizia dei funghi porcini, si consiglia di eliminare sempre con un coltello i residui di sporco e terriccio. Poi, raschiare tutta la superficie del fungo per togliere eventuali impurità anche dal gambo e dalla cappella.

Si sconsiglia di lavare i funghi sotto l’acqua corrente, oppure di metterli in ammollo perché tendono ad assorbire una quantità eccessiva di acqua che li renderà troppo morbidi e ne diminuirà il sapore durante la cottura.

Lettura consigliata

Come scegliere, pulire e cucinare un cavolfiore per piatti sempre perfetti
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te