Rimedi naturali che tutti usano e non servono a nulla, senza offendere la nonna

Una ricerca condotta dal quotidiano britannico Daily Mail ha rivelato l’inutilità di alcune pratiche comuni per risolvere dei disturbi fisici e malesseri. Infatti, chiunque è a conoscenza di un rimedio “della nonna” e lo ha usato almeno una volta nella vita.

Queste pratiche, che generalmente impiegano prodotti naturali, non sono però tutte da prendere in considerazione. Infatti, grazie allo studio precedentemente citato, ma anche molte altre ricerche, si è giunti a una lista: rimedi naturali che tutti usano e non servono a nulla, senza offendere la nonna. In questo articolo si svelano alcuni di essi, tra i più comunemente usati.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Olio, sale e alcol

Il primo infausto mito da sfatare è aggiungere un altro bicchiere di alcol dopo una bella sbronza. Assolutamente tossico, determina l’accumulo di acetaldeide, una sostanza chimica tossica. Il risultato sarà rimandare i sintomi che si verificheranno dopo come mal di testa e nausea nel migliore dei casi.

Se si ha mal di gola, fare i gargarismi sarebbe stato il primo consiglio dispensato dalla nonna. Generalmente a base di sale da cucina, questo rimedio ha il potere di dare sollievo al bruciore. Il sale infatti aiuta a mantenere la gola idratata, ma non ha potere contro l’infezione.

La stagione dell’influenza, dei raffreddori e della febbre è arrivata. Quale metodo migliore per affrontare il principio di uno di questi malanni se non col sudore. La credenza che sudare aiuti a far calare la febbre non è da considerarsi vera. Il corpo produce già calore in stati di infezione o attacco batterico.

Se si ha mal d’orecchio il rimedio della nonna prescrive olio caldo. Probabilmente si otterrà un’azione lenitiva e di sollievo, si aiuterà il cerume a smobilitarsi se bloccato. Tuttavia, introdurre qualsiasi sostanza nell’orecchio è un azzardo. In più, non è dimostrato che l’olio curi dai tappi di cerume o dalle otiti.

Parlare di vista fa pensare alle carote: per generazioni si è creduto che mangiare questi ortaggi aiutasse a vedere meglio. Sicuramente le carote sono ricche di beta-carotene (vitamina A) che aiuta a mantenere la vista in buone condizioni. Eppure mangiare carote non risolverà i problemi relativi agli occhi.

Infine, tra i rimedi naturali che tutti usano e non servono a nulla senza offendere la nonna, troviamo l’acqua di mare. Spesso usata come disinfettante naturale, l’acqua marina non essendo sterile non dovrebbe essere usata per ferite e punture d’insetto. Meglio usare del succo di limone, che ha capacità disinfettanti e lenitive.

Consigliati per te