Questi tre laghi si possono visitare in un weekend per una gita in famiglia

Siamo tornati dalle ferie e ci mancano le località turistiche. Chi è andato al mare avrebbe ancora voglia di spiaggia e tuffi. Chi si è rigenerato in montagna, magari, cerca la possibilità di fare del trekking in qualche località vicino a casa. In effetti, ora che la benzina sembra finalmente essere scesa, si potrebbe prendere la macchina e fare ancora un fine settimana via. Magari, approfittando del bel tempo che, anche in settembre, dovrebbe essere prioritario.

A settembre si può andare anche per pochi giorni in vacanza e pagare poco

Oltretutto, andare via in questo mese costa decisamente meno che non in agosto. Anche se, ormai, si può viaggiare il Mondo in aereo spesso a prezzi stracciati. Riuscire a ritagliarsi due o tre giorni di piccole vacanze potrebbe essere anche conveniente, oltre che utile dal punto di vista fisico. I laghi, sotto quest’ottica, rappresentano sempre una bella opportunità di gita.

In particolare, questi tre laghi si possono visitare in un weekend, magari insieme alla famiglia. Sono in Alto Adige e con la macchina si possono raggiungere facilmente. Anche se, nelle Dolomiti, viene voglia di andarci camminando. Il primo lago, ad esempio, è quello di Braies, situato nel cuore del Parco Naturale Fannes-Sennes-Braies. Qui, possiamo decidere di raggiungerlo, a piedi, dalla fermata del treno Villabassa-Braies, camminando per un sentiero di 9,7 chilometri. Che ci porterà ai 1.496 metri di altitudine del lago.

Come arrivare al lago di Braies e il suo costo di ingresso

Si può percorrere in meno di due ore e la fatica sarà ripagata da una vista mozzafiato di questo lago, collocato in una conca rocciosa. In tanti, ad esempio, noleggiano la barca sul posto e fanno una remata romantica. Altrimenti, ci sono almeno tre parcheggi posizionati a distanze diverse, ma conviene prenotare con un giorno di anticipo. Esiste anche il bus che ti porta direttamente al lago. O, magari, noleggiando le biciclette. Per chi arriva a piedi, il costo è pari a zero. Ovvero non esistono biglietti di ingresso.

Tra questi tre laghi si possono visitare gli altri due della nostra gita si trovano vicino ad Anterselva, località nota della Pusteria per gli sport invernali. Che offre, però, in estate e autunno delle opportunità uniche di trekking. Da Anterselva di Mezzo, ad esempio, parte un sentiero che ci conduce, in circa 1 ora e 20 di cammino, al lago di Anterselva.

Questi tre laghi si possono visitare in un weekend per una gita in famiglia

Che è una vera meraviglia, soprattutto perché lo si può comodamente visitare girandogli attorno, in poco meno di un’oretta. Ovviamente, si può salire anche in auto, anche se dovremo spostarci molto presto per trovare parcheggio. In alternativa, c’è un comodo bus che ogni ora collega il lago ad alcune località della Val Pusteria. Il lago è ad una altezza di 1.642 metri. Circondato da boschi di conifere, deve la sua formazione a una frana che creò il lago.

Da qui, con la macchina, con pochi chilometri, raggiungiamo il Passo Stalle che ci porta in Austria, dove vedremo immediatamente il lago Obersee, a 2.016 metri sul livello del mare. E potremo fermarci poi a mangiare prodotti tipici in una malga.

Lettura consigliata

Ecco itinerari e gite per un fine settimana diverso in luoghi quasi paradisiaci per rilassarsi, trovare rifugio dal tran tran quotidiano e non perdere tempo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te