Questa pianta chiamata la spina di Cristo è una delle più resistenti al caldo, è facilissima da curare ed ha bellissimi fiori rossi

Il sogno di tutti gli amanti del verde è avere un bel giardino o un balcone ben curato, ordinato e pieno di bellissime piante verdi e rigogliose.

Per farlo, potremo comprare queste 3 piante stupende che fioriscono proprio in questo periodo e che hanno colori pazzeschi. Queste varietà, però, necessitano di qualche attenzione in più, che, se mancasse, le porterebbe a morire.

L’unico modo, invece, per avere sempre belle piante anche se non si ha un grande pollice verde, è scegliere le piante grasse. Queste non hanno nulla da invidiare alle altre piante, perché sono ugualmente belle, hanno tantissime forme e colori e, oltretutto, sono molto più resistenti.

Bastano pochissime cure per coltivare bene una pianta grassa. Fondamentalmente, si tratta solo di bagnarle ogni tanto, quando il terreno è veramente secco, e il resto verrà da sé.

Nelle prossime righe parleremo di una tra le piante grasse più belle, l’ideale quando abbiamo poco tempo da dedicare al nostro verde. Oltretutto, è una pianta molto significativa anche per la religione cristiana.

Questa pianta chiamata la spina di Cristo è una delle più resistenti al caldo, è facilissima da curare ed ha bellissimi fiori rossi

La pianta di cui stiamo parlando si chiama Euphorbia o, più semplicemente Spina di Cristo. Il suo nome ha un grande significato legato alla religione ed è legato alle sue caratteristiche.

Si tratta di una pianta che colpisce, grazie ai suoi bellissimi fiori rossi, ma che nasconde anche delle insidiose spine sui rami. Proprio queste ultime, infatti, in una lettura in chiave cristiana, richiamerebbero la corona di spine che fu messa sul capo di Gesù Cristo. I fiori rossi, invece, simboleggerebbero le gocce di sangue scaturite da quelle atroci sofferenze subite.

Ecco perché questa pianta avrebbe un importante valore simbolico per la religione. A tal proposito, ricordiamo che esiste anche un’altra pianta con un nome che evoca la religione e cioè la pianta di Padre Pio. L’origine di questo nome, però, non è totalmente chiara.

Basta pochi e semplici gesti per coltivarla al meglio

Questa pianta ha bisogno luce, e quindi andrà posizionata in una posizione ben soleggiata. Sarà importante, inoltre, innaffiarla regolarmente, per non lasciarle il terreno secco.

Inoltre, non ama la siccità estrema, ma sopporta molto bene il calore estivo. Ecco perché questa pianta chiamata “la spina di Cristo” è molto facile da curare e si adatterà bene anche se coltivata dentro casa.

Un’altra pianta grassa resistente al caldo

Anche l’agave è una delle migliori piante in fatto di resistenza al caldo. Infatti, sopporta molto bene anche temperature alte, essendo originarie di climi desertici.

L’agave, inoltre, non avrà bisogno di molte innaffiature, ma necessiterà di un terreno leggero, in parte sabbioso. Anche questa pianta sarà un’ottima scelta sia per il balcone che per il giardino, perché ci assicureranno una crescita da favola.

Lettura consigliata

Ecco 3 idee belle ma economiche per chiudere il balcone e proteggerci dagli sguardi indiscreti dei nostri vicini di casa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te