Questa parte della Sardegna più economica è la meta dell’estate

La Sardegna ha la reputazione di essere una delle mete più costose di tutta Italia. È vero che alcuni luoghi più turistici e affollati hanno dei prezzi molto alti, soprattutto in alta stagione. Ma è anche vero si tratta di un’isola molto grande e che esistono luoghi meno conosciuti.

Solo perché un posto è molto frequentato non significa che non esistano posti che meritano una visita. Anzi, spesso sono questi luoghi lontani dalla calca a riservare delle sorprese incredibili. La Sardegna è un’isola che ha veramente tanto da offrire a livello culturale e paesaggistico. Oltre a Porto Cervo e alla Costa Smeralda sono tanti i luoghi che meritano una visita.

Scorci, mare e natura selvaggia in questa meravigliosa isola

Da Nord a Sud di questa splendida isola si alternano paesaggi rurali e acque cristalline. Un esempio è la zona limitrofa a Santa Teresa di Gallura, che regala una moltitudine di luoghi magici. Da Palau a Santa Reparata, sono solo alcuni dei luoghi meno affollati ed economici per godersi lo splendido mare.

Oggi ci spingeremo molto più a Sud, nella storica regione del Sulcis-Iglesiente. Andremo alla scoperta di un piccolo comune di poco più di 1.000 abitanti, Buggerru.

Questa parte della Sardegna più economica è la meta dell’estate

Questo borgo minerario è molto suggestivo, terra e mare che si incontrano in paesaggi di straordinaria bellezza. Tante casette che formano un ventaglio che dalla valle si incrociano con la splendida costa.

Immancabile, poi, una visita al museo del Minatore, dove ammirare resti di pozzi e macchinari della vicina miniera. Sì, perché qui c’era una delle miniere della fine del XIX secolo e attiva fino al 1979, la miniera Malfidano.

Si può visitare la Galleria Henry, un vero museo a cielo aperto visitabile in trenino. Per proseguire, poi, con un giro nel centro storico, alla scoperta della cultura storica ed enogastronomica.

Si tratta di un borgo sul mare che si affaccia su un tratto di costa frastagliata e pittoresca. Qui il mare è forse tra i più belli di tutta la Sardegna, grazie anche alle varie calette. Tante le falesie e faraglioni poco distanti dalla costa, come quelli di Punta Nido dell’Aquila. La spiaggia di Cala Domestica è un vero gioiello dove rilassarsi e godersi lo spettacolo del mare.

Ultima tappa, la Grotta delle Lumache, per arrivare poi a Grotta Sardegna e Porto Flavia.

Allora, cosa aspettiamo a visitare questa parte della Sardegna più economica e molto affascinante? È una località davvero suggestiva perfetta anche per passare due giorni lontano da casa. Possiamo controllare se ci sono offerte e magari partire subito, anche per Ferragosto. Un’avventura alla scoperta di luoghi meno conosciuti potrebbe essere un’alternativa alle solite scampagnate.

Lettura consigliata

A metà strada tra Roma e Napoli c’è la bellissima città di Cicerone tutta da scoprire col suo meraviglioso mare

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te