Quanto spendere e come arrivare nelle isole più a Nord della Terra

Quando andiamo in vacanza, uno degli obiettivi è di immortalare momenti delle ferie su Instagram o Facebook. Ovviamente, per cercare di fare invidia ad amiche e amici rimasti in città. E per dimostrare che ci stiamo divertendo come non mai. Fa parte dell’uomo cercare di affermarsi, fosse anche con l’uso di una fotografia. Però, alla lunga, il piatto di fritto misto, pur presentato in tavola, al ristorante, con bandierine o altro, rimane sempre tale. Il lungomare più di tanto non ti dà e non tutti salgono in cima ai monti per foto indimenticabili.

Un’avventura indimenticabile la vacanza in questo luogo da documentario

Del resto, molti di noi sono a caccia di trucchi per aumentare i propri follower e avere più like. Insomma, per stupire gli altri, occorre trovare qualche luogo impensabile al quale nessuno ha mai pensato. Così da diventare anche dei neo influencer. Ecco perché potrebbe interessarci sapere quando andare, quanto spendere e come arrivare nelle isole che si trovano più a Nord della Terra. Perché va benissimo ammirare, in lungo e in largo, soprattutto in estate, le meraviglie del nostro Paese. Però, ora che l’emergenza del virus è sotto controllo (o così pare), val la pena andare anche all’estero. E non nella solita Capitale europea, ma in un posto che pochi conoscono.

Ovvero, andare nelle Isole Svalbard, che sono le terre abitate più a Nord del Pianeta Terra. Si trovano nella parte più settentrionale della Norvegia e una vacanza qua è qualcosa di indimenticabile. Situate in pieno Circolo Polare Artico, hanno meno di 3mila abitanti. E gli uomini non sono la popolazione più numerosa, di gran lunga superati dagli orsi polari, con possibilità di vederli dal vivo.

Quanto spendere e come arrivare nelle isole più a Nord della Terra

Dovremo raggiungere, con l’aereo, Oslo e, da lì, prendere un altro volo per Longyearbyen, che è il centro principale. Prenotando ora, si può andare, a settembre, con prezzi interessanti. La tratta Oslo-Longyearbyen costa sui 200 euro, mentre ci sono voli da Orio al Serio per Oslo con a/r da 60 euro. Insomma, muovendosi ora, potremmo recarci in questa meraviglia a prezzi davvero contenuti.

Quasi tutto l’anno si può andare qua, per una vacanza, anche se, ovviamente, farlo tra agosto e settembre non è male come idea. Come illustra bene il sito norvegese, qui possiamo anche mangiare piatti assolutamente insoliti. Andare in un ristorante e ordinare della renna, pernice, merluzzo atlantico e salmerino artico. Qui si possono fare dei tour incredibili, ma sempre con la presenza di una guida. Ad esempio, un giro in motoslitta, sleddog, kayak. Vacanze attive, con le slitte trainate dai cani, non sono propriamente attività da tutti i giorni. Ci sono anche hotel per tutte le tasche, in modo che ognuno possa adattarsi in base al proprio budget.

Lettura consigliata

Queste 5 località insolite e poco conosciute sono considerate luoghi magici per fare una gita fuori porta diversa dal normale spendendo pochi soldi e mangiando anche ottimi piatti tipici

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te