Quanto dovrebbe correre una donna e a che velocità media

run

Run for your life. È lo slogan di tanti podisti che due o tre volte a settimana vanno ad allenarsi. Ognuno inseguendo i propri tempi, le proprie tabelle, i propri obiettivi.

Quanti km correre a settimana, insomma, non è una regola che vale per tutti. Così come stabilire quanti km a settimana fare per stare bene. Dipende da ognuno di noi. Quello che va bene ad una persona non andrà necessariamente bene ad un’altra e viceversa. Il nostro fisico, grazie al cielo, è diverso da quello degli altri e dovremo adattarci noi a lui.

Quanti km correre a settimana dipende dal nostro fisico

C’è chi segue la tabella di corsa 2 volte a settimana e chi va a correre per dimagrire 5 kg. Del resto, con la bolletta della luce raddoppiata e con la bolletta del gas triplicata, bisogna risparmiare. Andare in palestra ha un costo di iscrizione e non tutti possiamo permettercelo.

Ecco perché in tanti, per perdere peso, vanno a correre. Uno degli sport più economici che ci sia visto che, in teoria, basterebbe usare le nostre scarpe da ginnastica e pantaloncini e canotta. In realtà, questo è uno degli errori commessi quando si inizia a correre e che non dovremmo mai fare.

La corsa per le donne va bene, ma attenzione alla cellulite

Anche le signore vanno a fare jogging. Quanto deve correre una donna e a che velocità media è importante saperlo. Come essere informate che la corsa non è il massimo se stiamo combattendo contro la cellulite. Il sangue spinto più volte contro le pareti dei vasi sanguigni le fa gonfiare. E tra le conseguenze vi sarebbe il ristagno dei liquidi che provocherebbe cellulite.

A parte questa accortezza, ovviamente la corsa fa bene per tanti motivi. Quanto dovrebbe correre una donna dipende molto dal suo BMI, che è un sistema per valutare il proprio peso. Serve sapere l’altezza e il peso. La formula è: kg/m². Si ottiene così un coefficiente che ci dice se siamo sottopeso, normopeso o sovrappeso. In genere, da 18,5 a 24,9 il dato è normale. Sopra o sotto questo dato, siamo sottopeso o sovrappeso. Su internet si trovano dei programmi già pronti senza dover fare calcoli noi a mano.

Quanto dovrebbe correre una donna a seconda del proprio BMI e a quale velocità

Una donna che ha un BMI fino a 21 potrebbe correre anche 80 km a settimana. Tra 21 e 23 il chilometraggio scende ad un massimo di 60 km. Da 23 a 25 evitiamo le gare e puntiamo a sgambate da 6 km massimo ad uscita. Sopra il 25, la corsa prolungata potrebbe essere un grosso problema e dovremmo andare caute.

Quanto alla velocità, inutile chiedersi se 7 minuti al km è buono oppure no. La corsa, soprattutto agli inizi, deve essere divertimento e quindi non preoccupiamoci troppo del cronometro, ma godiamoci l’allenamento.

Lettura consigliata

È questa l’ora precisa da rispettare per uscire a camminare se vogliamo dimagrire rapidamente e ottenere fantastici risultati sulla bilancia

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te