Quali vitamine mancano quando cadono i capelli delle donne e come rinforzarli

capelli

La caduta dei capelli è un fenomeno che dovremmo considerare normale in quanto i cambiamenti climatici e gli agenti atmosferici svolgono la loro azione corrosiva durante tutto l’anno. Ogni giorno perdiamo una quantità importante di capelli, in ogni stagione dell’anno avviene questo fenomeno che sarebbe legato al ciclo di vita del capello. Utilizzare prodotti per lavarli e curarli che siano naturali e delicati è importante per dare la giusta nutrizione. Massaggiare la cute, evitare di lavarli frequentemente e utilizzare protezione solare potrebbe aiutare a rallentare la caduta.

Alcuni studi dicono che perdiamo in media tra i 50 e i 100 capelli al giorno. Ciò che dovrebbe preoccuparci riguarda le anomalie. Cioè perdere quantità maggiori, con maggiore rapidità tanto da non rispettare l’equilibrio con crescita e infoltimento. Gli esami che possiamo fare per valutare la salute della nostra chioma è il tricogramma, un esame microscopico. Si tratta di una procedura poco invasiva che permette di stabilire il ciclo di vita dei capelli, lo stato attuale e le cause che stanno portando l’alopecia.

Come valorizzare la chioma femminile

Se non sappiamo quali vitamine mancano quando cadono i capelli probabilmente non conosciamo l’impatto che l’alimentazione potrebbe avere su questo problema. Come si fa a infoltirli grazie all’alimentazione significa informarsi sugli effetti che hanno frutta, verdura e tuberi. Albicocche e meloni o alimenti quali carote, patate e zucca inciderebbe sulla crescita.

La frutta verde e arancione è ricca di vitamina A che, consumata con costanza, tutela la salute dei capelli. A questo va aggiunto un insieme di comportamenti che non dovrebbero mancare. Massaggiare il cuoio capelluto quando li laviamo, utilizzare uno shampoo con la cheratina, tagliare le doppie punte ed evitare di fumare.

Altri cibi che dovrebbero essere inseriti nella dieta quotidiana sono il salmone, lo yogurt greco e i mirtilli. Omega 3, vitamine e ferro fanno la loro parte e una carenza potrebbe avere delle ripercussioni sulla salute. Stress, mancanza di riposo e di ore di sonno, fumo e alcol e la carenza di attività fisica, così come mettono a rischio il nostro organismo potrebbero portare alla caduta dei capelli.

Un discorso a parte dovremmo farlo per l’olio extravergine d’oliva. Nutrire la chioma con un impacco idratante formato da poche gocce di olio d’oliva renderà i capelli forti e lucenti. Sarebbe necessario procedere 20 minuti prima del lavaggio. Essendo ricco di vitamina E, l’olio combatte l’azione dei radicali liberi che sarebbe la causa dell’invecchiamento.

Malattie e integratori che ci aiutano

Non è importante determinare quali vitamine mancano quando cadono i capelli ma anche determinare quali malattie creano questo disagio. Perché sono numerose le patologie che fanno perdere i capelli.

Si tratterebbe di scompensi ormonali e sistemici, infezioni micotiche riguardanti il cuoio capelluto, stress fisici particolarmente significativi. Ma anche stress psicologici, cure prolungate che ci obbligano ad assumere farmaci per lunghi periodi oppure le lesioni dei follicoli piliferi quando portiamo acconciature strette. Ogni comportamento che non rispetta la delicatezza del capello potrebbe portare alla caduta. Quando li spazzoliamo, quando li laviamo, quando li asciughiamo e se non li proteggiamo da agenti atmosferici e raggi UV.

Gli integratori in commercio che aiutano le donne a infoltire la chioma sono numerosi. Contengono polifenoli, quercetina, rutina, catechina e solitamente non mancano di ferro, magnesio, selenio, zinco e zolfo. Gli studi che si sono occupati di questo problema sono numerosi ed essendo tanti i prodotti in commercio gli investimenti sulla ricerca non sono mancati.

Ultimamente è stata scoperta una proteina dai ricercatori della California che sembrerebbe efficace per la moltiplicazione dei follicoli e la ricrescita. Il nome sarebbe Scube3 e le aspettative sono tante, la speranza sarebbe quella di ottenere un trattamento ancora più efficace rispetto ai precedenti.

Quali vitamine mancano quando cadono i capelli e quali errori evitare

Sicuramente tra gli errori che facciamo quando soffriamo per la caduta dei capelli, ci sono quelli riguardamenti l’alimentazione. Essere disattenti e non accorgerci che soffriamo di una carenza di vitamina B12 e vitamina D potrebbe essere un grave errore. Oggi sono situazioni tutt’altro che rare visto che la vitamina B12 proviene dalla carne e quando decidiamo la dieta da seguire molte scelte fai da te possono incidere. Chiedere informazioni a un nutrizionista prima di stabilire il regime alimentare quotidiano potrebbe aiutarci a non cadere in certe trappole.

La carenza di vitamina D dipenderebbe, invece, dallo stile di vita. Essendo importante l’esposizione al sole per l’assunzione, la mancanza di attività fisica all’aperto potrebbe essere qualcosa da evitare assolutamente. Camminare all’aria aperta sarebbe importante anche per limitare lo stress.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te