Pulire e schiarire l’argento annerito senza rovinarlo è semplicissimo grazie a questi 2 formidabili trucchetti della nonna

Appena più duro dell’oro, l’argento è un metallo duttile e dalla facile lavorazione. Prezioso, lucido e molto affascinante, questo materiale è molto presente nelle nostre case.
Posate, piatti, vassoi, ma anche cornici, soprammobili e teiere popolano le abitazioni con grazia e bellezza.

D’altronde, chi non ha mai sfoggiato il servizio da tavola più pregiato, conservato per le occasioni speciali e tramandato di generazione in generazione?

Senza parlare della bellezza dei gioielli in argento. Amati da donne e uomini, indistintamente.

Con il tempo, però, l’argento tende a perdere la sua originaria bellezza. A contatto con l’aria, questo metallo si ossida e diventa pian piano più scuro e opaco. Una fastidiosa patina di solfuro nero potrebbe rovinare i nostri oggetti in argento.
Dunque, bisognerà correre ai ripari al più presto, così da riportarlo al suo “antico splendore”.

Per pulire e schiarire l’argento annerito senza rovinarlo esistono diverse soluzioni. Innanzitutto, il mercato offre una vasta gamma di prodotti specifici che risolvono il problema in poche mosse.

Chi ama i rimedi naturali, invece, dovrebbe conoscere questi 3 metodi alternativi, molto in voga negli anni scorsi, geniali per lucidare l’argento.

Quest’oggi, invece, scopriremo perché pulire e schiarire l’argento annerito senza rovinarlo è semplicissimo grazie a questi 2 formidabili trucchetti della nonna

Oltre ai prodotti commerciali, esistono dei metodi semplici e naturali che possono aiutare moltissimo in casa. Aceto bianco e bicarbonato, ad esempio, sono tra gli ingredienti più gettonati. Ecco, ad esempio, come utilizzarli al meglio per pulire e sgrassare il forno in poche mosse.

Certamente, tra gli ingredienti naturali più amati per le pulizie domestiche troviamo il limone. Un agrume che ci aiuta molto anche nella pulizia dell’argenteria.

Per stoviglie, gioielleria ma anche oggettistica in argento, si consiglia di provare questa miscela:

  • mezzo litro d’acqua tiepida;
  • 1 cucchiaio di succo di limone;
  • 60 grammi di latte in polvere.

Versare gli ingredienti in una ciotola in vetro e immergere al suo interno gli oggetti da pulire. Lasciare agire per una notta e poi sciacquare e asciugare con un panno in microfibra.

Il secondo trucchetto, invece, si avvale del latte classico.
Dunque, la miscela sarà:

  • 1 cucchiaio di aceto bianco (o succo di 1 limone);
  • 240 ml di latte.

Seguire il procedimento precedente, ovvero immergere gli oggetti in argento da lavare e lasciare in ammollo per una notte.

Questa volta, però, lavare anche con un goccio di sapone per piatti e poi asciugare cono un panno in microfibra.

Lettura consigliata

Gioielli e oggetti in oro, ecco cosa devi fare per non rovinarli

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te