Potremmo tenere sotto controllo i radicali liberi, l’artrite e le cardiopatie con questi infusi ricchi di antiossidanti provenienti dal Sudafrica

Il nostro corpo cerca, attraverso i suoi meccanismi di difesa, di garantire il più possibile equilibrio e benessere. Quando questi meccanismi s’inceppano è necessario difendersi con gli strumenti che abbiamo a disposizione.

L’attività fisica e la corretta alimentazione sono molto importanti per contrastare l’azione negativa dei radicali liberi soprattutto quando non sono sotto controllo. Se raggiungono una forza superiore a quella antiossidante delle nostre cellule possono fare danni di diverso tipo.

Potremmo tenere sotto controllo i radicali liberi, l’artrite e le cardiopatie con questi infusi ricchi di antiossidanti provenienti dal Sudafrica

Quando il nostro fisico fatica a liberarsi delle sostanze ossidanti in eccesso l’organismo subisce conseguenze che portano a diverse patologie. Le cardiopatie, l’artrite e le malattie degenerative sono solo alcuni esempi. Per proteggerlo da questi attacchi, possiamo inserire nella nostra alimentazione giornaliera alimenti ricchi di antiossidanti.

Allontanare le minacce che i radicali liberi portano al nostro organismo è una delle tante forme di prevenzione che ci aiutano a tenere lontani i problemi.

Bevande ricche di antiossidanti, insieme agli alimenti più sani come la frutta e la verdura, oltre a rendere più facile e continua l’idratazione giornaliera combattono l’azione dei radicali liberi. Due piante provenienti dal Sudafrica possono tornarci utili.

Honeybush il “cespuglio di miele”

L’Honeybush è una pianta utilizzata in Sudafrica per la preparazione del tè. Avrebbe proprietà terapeutiche efficaci per tosse e infiammazioni alle vie respiratorie. Sembrerebbe molto più indicata del normale tè in commercio perché priva di teina e caffeina e per questo l’infuso apporterebbe dei benefici distensivi pur non avendo proprietà sedative.

Sarebbe utile per alleviare gli stati di stress, insonnia e mal di testa. La pianta, inoltre, potrebbe contribuire ad abbassare i livelli di zuccheri presenti nel sangue. Essendo ricca di antiossidanti, attraverso l’infuso consumato più volte durante il giorno si potrebbero contrastare i radicali liberi rallentando l’invecchiamento delle cellule.

La produzione di tè di Honeybush è simile a quella della pianta di tè vera e propria ed è disponibile per l’acquisto on line a prezzi contenuti.

Rooibos il “cespuglio rosso”

Potremmo tenere sotto controllo i radicali liberi, l’artrite e le cardiopatie con questi infusi ricchi di antiossidanti provenienti dal Sudafrica come il Rooibos, il tè rosso africano.

Di colore ambrato, rispetto alla pianta di tè tradizionale ha molte più proprietà e ha caratteristiche differenti.

È meno amaro sia del tè verde che di quello rosso, è dissetante e il consumo frequente porta risultati visibili in breve tempo. Anche il Rooibos non contiene teina e caffeina ed è ricco di sostanze antiossidanti. L’infusione consigliata è più lunga di quella degli altri decotti. In 10 minuti è possibile ottenere il colore rosso che ci indica che l’infuso è pronto per essere consumato.

Le differenze tra le due bevande consistono nel colore, nella modalità di infusione e nel fatto che il Rooibos abbia un sentore di nocciola che non è presente nell’Honeybush.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te