Pochi sanno che questo dono tipicamente natalizio che simboleggia l’amore con pochi accorgimenti può durare tantissimo

Il Natale è ormai vicino e c’è già chi inizia a pensare ai regali. Ognuno ovviamente si diletterà nella scelta degli stessi in base ai propri gusti e ovviamente al proprio budget. Tra questi però ve ne è uno che non può certo mancare nelle nostre famiglie, soprattutto in quelle in cui è presente almeno una donna.

Si tratta di un dono bellissimo soprattutto per il suo significato.

Per chi non lo avesse ancora capito è arrivato il momento di svelare di cosa parliamo. Ovviamente della Stella di Natale. Simbolo di amore verso il prossimo, questa pianta la si regala per ringraziare dei doni ricevuti e per augurare un anno di abbondanza e rinascita.

Rappresenta quindi l’umiltà, la saggezza, l’amore verso il prossimo, la fiducia completa. Ecco perché è tra i regali più indicati da fare e tra i più belli da ricevere in occasione del Natale.

Pochi sanno che questo dono tipicamente natalizio che simboleggia l’amore con pochi accorgimenti può durare tantissimo

Eppure, molti evitano di regalare questo arbusto.

Infatti finito il periodo natalizio, la pianta comincia a “spogliarsi” e il più delle volte il triste destino di questo favoloso dono è quello di finire nell’immondizia.

Ed è un vero pessato perchè in pochi lo sanno che questo dono tipicamente natalizio che simboleggia l’amore con pochi accorgimenti può durare tantissimo. Vediamo allora come fare

Partiamo dal presupposto che il nome di questa pianta deriva proprio dal fatto che fa un’unica fioritura all’anno.

Quando, quindi, la si sceglie, sia per regalarla che per averla in casa propria, deve essere chiaro che non avremo un vaso colmo di fiori per 12 mesi l’anno.

Ci prenderemo cura di questa pianta, per avere la soddisfazione di mantenere in vita un bel regalo ricevuto o che abbiamo fatto a noi stessi. Così da potercelo godere ogni inverno nel suo massimo splendore.

Ecco i passaggi da fare

Il primo riguarda la potatura da effettuare, in modo estremo, appena la pianta perde tutte le foglie. Nel vaso, infatti, devono rimanere solo i rami con un’altezza di massimo 15 cm.

Qualora i fiori dovessero essere ancora belli, li metteremo in un vaso con dell’acqua, per goderceli ancora per qualche giorno.

Una volta potata, andremo a mettere la pianta in un vaso più grande. Si presume, infatti, che l’anno successivo, avrà fusto e radici cresciuti.

La posizioneremo in un posto ben illuminato ma evitando la luce diretta.

Fatto questo cureremo la pianta concimandola dal momento della potatura fino al settembre successivo.

La annaffieremo solo quando il terreno sarà particolarmente asciutto.

Quando arriverà la bella stagione e vedremo le prime foglie, potremo anche tenerla all’esterno, per poi riportarla in casa appena arriveranno i primi freddi.

Basteranno queste poche accortezze e questa pianta in occasione del Natale ci regalerà una splendida fioritura.

Ė questo quindi il momento ideale per decidere a chi regalare questo arbusto che simboleggia il Natale e l’amore nel senso più assoluto.

Approfondimento

Ecco l’elegantissima pianta che spopolerà nelle nostre case perché necessita di pochissime cure

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te