Ecco l’elegantissima pianta che spopolerà nelle nostre case perché necessita di pochissime cure

Quando parliamo di piante tocchiamo un argomento che non si esaurisce mai, perché c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

In un precedente articolo abbiamo svelato il segreto per abbellire tutto l’anno ogni angolo della casa con il minimo sforzo e il massimo risultato . Così come abbiamo svelato la pianta dal colore inedito per arredare casa in modo originale. Abbiamo anche scoperto che con le piante possiamo oltre che arredare anche sanificare i nostri ambienti.

Oggi vi stupiremo ulteriormente parlando di una pianta raffinatissima che davvero chiunque può avere in casa. Anche chi non ha uno spiccato pollice verde.

Ecco l’elegantissima pianta che spopolerà nelle nostre case perché necessita di pochissime cure

Se siamo alla ricerca di una pianta da posizionare in un angolo, magari per interrompere la monotonia di una parete bianca, quella che vi proporremo oggi è davvero perfetta.

Grazie alla sua colorazione di un verde intenso e alla sua crescita in altezza, questa pianta resistente e bella, regalerà eleganza ai nostri ambienti e contribuirà alla loro purificazione. Ebbene è arrivato il momento di svelarne l’identità. Allora ecco l’elegantissima pianta che spopolerà nelle nostre case perché necessita di pochissime cure.

Stiamo parlando di quella che in gergo viene chiamata la “pianta della gomma”, il cui nome ufficiale è ficus elastica.

Viene così definita perché dalle sue foglie si estrae un lattice bianco utilizzato per la produzione della famosa gomma naturale.

Con il suo portamento eretto e pochi rami, è una pianta che si sviluppa soprattutto in altezza. Le foglie sono grandi e lunghe e di forma ovale.

Questa pianta richiede davvero pochissime cure

La pianta della gomma non ama il freddo, motivo per cui è ideale per gli ambienti interni. Quanto all’esposizione è una pianta che dà luce ma ne richiede poca e soprattutto che non sia diretta.

Quanto alle irrigazioni, questa pianta ama il terreno umido ma a patto che non vi siano ristagni. Perciò, nel momento in cui la innaffieremo, si dovrà fare in modo di eliminare l’acqua in eccesso che eventualmente notiamo nel sottovaso.

Per quanto concerne infine la concimazione, essa va effettuata nel periodo caldo, in media ogni due settimane.

Possiamo tranquillamente utilizzare uno dei concimi universali che troviamo facilmente in commercio.

Vediamo ora il rinvaso

All’incirca ogni 3 anni sarebbe preferibile procedere al rinvaso, operazione da farsi, preferibilmente a primavera ed ogni qualvolta ci si accorga che le radici fuoriescono dai fori del vaso.

Abbiamo visto quindi come davvero sia semplice prendersi cura di questa meravigliosa pianta. Poche regole e crescerà sana e rigogliosa.

Tra i segnali che stanno ad indicare che la pianta è sofferente, possiamo citare la caduta delle foglie, in caso di irrigazioni troppo scarse.

Al contrario, noteremo un ingiallimento delle stesse in caso di irrigazioni eccessive.

Ecco, quindi, perché questa pianta spopolerà per arredare casa. Perché basta davvero poco per curarla ottenendo al contempo un angolo elegante e perché no, anche purificato.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te