Pochi lo sanno, ma mangiare questi cibi a colazione potrebbe aiutare a rafforzare le difese contro influenza e raffreddore

La colazione, come costantemente sottolineato dagli esperti, è il pasto più importante della giornata.

Abbiamo infatti già spiegato che la cattiva abitudine di saltarla inciderebbe sia sul funzionamento del cervello che sul sistema cardiaco.

Non solo è bene rispettare questo importantissimo appuntamento mattutino, ma anche imbastirlo al meglio per dare una marcia in più al nostro organismo.

Ebbene, pochi lo sanno, ma mangiare questi cibi a colazione aiuterebbe a rafforzare le difese contro influenza e raffreddore.

La stagione invernale, infatti, oltre a deliziarci con le prime nevicate, le tanto attese vacanze e l’amatissimo Natale, non manca di servirci noiosi malanni.

Corretta alimentazione e malanni stagionali

Per scongiurare questo rischio, generalmente ci affidiamo agli integratori, quando in realtà basterebbe qualche accorgimento in più a tavola per fare scorta di immunonutrienti.

La prima indicazione è quella di seguire una dieta varia ed equilibrata, conforme alla stagionalità e naturalmente ricca di frutta e verdura.

In questo modo, sarà più facile fare il pieno di vitamine e sali minerali, indispensabili per la salute del sistema immunitario.

Lo zinco, prezioso alleato del sistema immunitario

Tra questi spicca lo zinco, che, secondo quanto riportato da Humanitas, sarebbe in grado di aumentare i linfociti T, riducendo gravità e durata delle infezioni.

Questo minerale è presente in moltissimi alimenti, tra cui il germe di grano che non è altro che una parte della cariosside del frumento.

Durante il processo di raffinazione, tuttavia, viene rimosso, perciò non ne troviamo traccia nella farina 00, ampiamente impiegata nella produzione di pane o biscotti.

Pochi lo sanno, ma mangiare questi cibi a colazione potrebbe aiutare a rafforzare le difese contro influenza e raffreddore

Come fare allora? La soluzione è più semplice del previsto: basta scegliere cereali integrali o semi-integrali, avendo l’accortezza di controllare sempre la dicitura riportata sull’etichetta.

Cominciare la giornata con latte e cereali, dunque, è un buon modo per assimilare zinco e sostenere il sistema immunitario.

Alimenti ricchi di zinco

Questo minerale, peraltro, è rintracciabile anche in altri alimenti che non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta.

Lo troviamo, infatti, anche in noci e anacardi, ottimi per uno spuntino di metà mattina o da integrare alla colazione stessa.

Il preziosissimo zinco è contenuto, inoltre, in carne, uova, fegato e ne sono ricchissime le ostriche.

Consigli

Scoperta l’importanza di questo minerale e i cibi amici, ricordiamoci, però, che, come sempre, è meglio non eccedere. Le controindicazioni derivate da un eccesso di zinco variano da problemi gastrointestinali, fino alla compromissione delle stesse difese immunitarie.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te