Pochi conoscono questi trucchi veloci per pulire e smacchiare i termosifoni ingialliti sia di ghisa che alluminio

Il freddo è arrivato e abbiamo già acceso il riscaldamento di casa. Abbiamo controllato la caldaia e sfiatato per bene i termosifoni prima di utilizzarli. Sia che si tratti di modelli in ghisa che in alluminio questo è un passaggio fondamentale. Però può capitare di esserci accorti che i termosifoni una volta bianchissimi siano un po’ ingialliti.

I termosifoni più diffusi in tutte le case sono sicuramente quelli bianchi. Anche se ultimamente sono in tanti ad aver installato dei termoarredi un po’ più particolari. Non solo quindi per riscaldare casa ma anche un elemento di design utile e innovativo. In questi casi sempre meglio fare attenzione alla vernice e utilizzare prodotti non aggressivi come il sapone di Marsiglia.

Pochi conoscono questi trucchi veloci per pulire e smacchiare i termosifoni ingialliti sia di ghisa che alluminio

I termosifoni bianchi tendono ad ingiallirsi con il tempo a causa di diversi fattori. Sicuramente l’usura è uno tra questi ma tra i principali responsabili c’è il fumo. Se fumiamo in casa è probabile che non solo le pareti ingialliscano, ma anche i termosifoni. Inoltre anche se abbiamo un camino funzionante potremmo trovarci a combattere con i termosifoni ingialliti.

Ma anche se non effettuiamo una pulizia regolare, lo sporco e il grasso della cucina possono accumularsi su queste superfici. O anche la semplice luce del sole può ingiallire soprattutto i termosifoni in ghisa un po’ datati.

Come prepararlo alla pulizia

Prima di cominciare la pulizia del termosifone ricordiamo sempre di spegnerlo. Non è necessario spegnere la caldaia e tutti i termosifoni di casa. Possiamo procedere uno alla volta senza rischiare di morire di freddo. Basterà ruotare la valvola apposita posizionata di lato al termosifone.

Il composto perfetto per smacchiare e sbiancare i termosifoni è sicuramente l’acido citrico. Molto utilizzato nelle pulizie di casa per la sua azione pulente e sgrassante. Mischiamo 150 gr di acido citrico in polvere con un litro di acqua. Usiamo un flacone con spruzzino e vaporizziamolo su tutto il termosifone. Lasciamo agire qualche minuto e con una spugna passiamo tra tutti gli elementi.

Altrimenti possiamo utilizzare l’aceto bianco, altro fedele alleato delle pulizie di casa. Utilizziamo più o meno le stesse dosi e vaporizziamo il termosifone. Usando una spugnetta non eccessivamente abrasiva strofiniamo bene.

Per finire pensiamo a rimuovere la polvere tra gli elementi e dietro il termosifone. Per farlo velocemente basterà usare il trucco del panno in microfibra. Ne abbiamo già parlato nell’articolo “In pochi conoscono questo insospettabile trucco super veloce per togliere la polvere dai termosifoni”.

Insomma, in pochi conoscono questi trucchi veloci per pulire e smacchiare i termosifoni ingialliti sia di ghisa che alluminio. Finalmente potremo liberarci di quel fastidioso colore bianco sporco e avere termosifoni come nuovi. Ricordiamoci sempre di risciacquare con acqua prima di riaccenderli. Questo passaggio è importante per non far evaporare nessun composto nell’aria.

Approfondimento

Ecco come rinfrescare le pareti di casa e averle sempre pulite e bianchissime senza doverle per forza ridipingere

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te