Pochi conoscono lo straordinario vino dei Papi che troviamo al supermercato

Possiamo essere religiosi o no, ma tutti sappiamo che i preti mangiano bene e bevono ancora meglio, forse abituati dal loro dovere pastorale di bere almeno un bicchiere di vino al giorno. E, se i preti bevono bene, i vescovi bevono ancora meglio. E allora il vescovo di Roma? Ebbene, secondo i nostri calcoli il vescovo di Roma beve benissimo.

Magari non Papa Francesco, che ha fatto della povertà e della sobrietà il suo biglietto da visita. Nel passato, tuttavia, quando i Papi erano anche dei sovrani il loro stile di vita era assolutamente singolare. Dunque, trovare un vino che bevevano anche loro è sicuramente un segno di garanzia. Ecco, oggi Noi di ProiezionidiBorsa parliamo proprio del vino dei Papi. Infatti, pochi conoscono lo straordinario vino dei Papi che troviamo al supermercato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Dove si produce

Chi conosce la storia sa che per un bel periodo di tempo i Papi vissero nel Sud della Francia, e specialmente ad Avignone. I loro possedimenti avevano un nome specifico.

Gli storici ci dicono che quel territorio aveva il nome di Contado Venassino, e comprendeva alcune città. Oltre naturalmente ad Avignone c’erano Vaison la Romaine, Chateauneuf, Gigondas, Vacqueyras e Carpentras. Ecco, oggi, tra queste cittadine, si producono dei vini eccezionali, che sono proprio i Papi ad averli portati lì.

Come si fa

Tutte queste cittadine hanno delle denominazioni controllate, che sono uniche al Mondo. I vitigni di base sono il guarnaccia, il syrah e il mourvedre. Tuttavia, esistono anche delle piccolissime sottospecie di questi vitigni che sono anche presenti.

I vini in questione sono molto corposi e persistenti, e sono tutti assemblaggi di vari vitigni.

Pochi conoscono lo straordinario vino dei Papi che troviamo al supermercato

Il loro costo varia molto, e certamente lo Chateauneuf è il più costoso. Tuttavia, anche nei nostri grandi supermercati, possiamo sicuramente trovarne alcuni.

In questo modo, potremmo unire il vino alla storia e alla cultura. Possiamo, in altri termini, cercare di vivere una vita più interessante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te