Piuttosto che al microonde, ecco come riscaldare le cotolette fritte avanzate riciclandole in un nuovo secondo piatto appetitoso e croccante

Fare la cotoletta è un gioco da ragazzi: uova sbattute o olio, pangrattato e via di frittura. Mangiarle appena fatte, poi, non ha prezzo: una serie di bocconi morbidissimi dentro ma croccantissimi fuori. Tuttavia, avere lo stesso successo con le cotolette avanzate è molto difficile. Trascorso appena un giorno da quando le abbiamo cucinate, l’intera panatura diventa molla e poco cambia riscaldandole in padella o al microonde.

Così, un piatto tanto amato si trasforma in un incubo che ci perseguita ogni qualvolta apriamo il frigorifero per prendere o posare qualcosa.

Per fortuna, però, non dobbiamo aspettare un miracolo perché la soluzione per riscaldarle alla perfezione esiste e la scopriremo in questo articolo.

Inoltre, guadagneremo anche un bonus: non solo impareremo a riscaldarle ma a trasformarle in nuovo piatto gourmet forse ancora più buono dell’originale.

Piuttosto che al microonde, ecco come riscaldare le cotolette fritte avanzate riciclandole in un nuovo secondo piatto appetitoso e croccante

Per rianimare e far tornare croccanti le cotolette di qualche giorno fa non abbiamo bisogno di azionare il microonde o mettere sul fuoco una padella.

Piuttosto il nostro alleato sarà il forno che possiamo utilizzare sia in modalità statica che ventilata a 200 gradi.

In alternativa, andrà benissimo anche la friggitrice ad aria impostata a 180 gradi.

La prima cosa da fare è tamponare ciascuna cotoletta conservata con della carta da cucina oppure della carta per fritti.

Questo ci permetterà di eliminare l’olio in eccesso della precedente cottura e di assorbire anche l’eventuale umidità data dal frigorifero.

La raccomandazione, però, è di essere molto delicati durante questa fase per evitare di far scollare la panatura.

Una volta completata quest’operazione, disponiamo le cotolette su una teglia oppure una leccarda foderata con carta forno. Nel caso della friggitrice ad aria utilizziamo il cestello forato senza aggiungere niente.

Versiamo sopra un po’ di olio extravergine d’oliva fresco, ancora meglio se riuscissimo a spruzzarlo, e inforniamo per 10 minuti a:

  • 200 gradi nel forno;
  • 180 a seconda nella friggitrice elettrica.

A questo punto, potremmo trasformare la nostra banale cotoletta riscaldata in un secondo piatto che ci lascerà a bocca aperta.

Per farlo servono altri 5 minuti e solo 2 ingredienti in più:

  • fettine di prosciutto crudo per cotolette di pollo o maiale e prosciutto cotto per quelle di vitello;
  • scaglie di grana oppure formaggio fuso a fettine.

Procedimento

Tutto quello che dobbiamo fare è:

  • tirare fuori la teglia dal forno trascorsi i 10 minuti;
  • rivestire ogni cotoletta con una fetta di prosciutto e il formaggio;
  • infornare per altri 5 minuti mettendo la teglia nel ripiano più alto per creare un’invitante crosticina.

Allora, piuttosto che al microonde, ecco come riscaldare le cotolette fritte avanzate riciclandole in un nuovo secondo piatto appetitoso e croccante.

Approfondimento

Come sostituire la besciamella nelle lasagne al forno e farcirle con una morbida crema perfetta per ragù di carne o verdure.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te