Più del tonno e del salmone questo squisito piatto di pesce semplicissimo sarà un successone a pranzo e cena

Quando si vuole fare bella figura con gli ospiti è sempre importante giocare sul sicuro. Se parliamo di portate di pesce, certamente non sbagliamo mai scegliendo tonno e salmone. Questi sono tra i pesci più gettonati, anche perché facilmente utilizzabili crudi o cotti. Con questi due pesci possiamo, infatti, realizzare ottime tartare da gustare crude o cuocerli rapidamente magari con qualche salsa di accompagnamento.

Tuttavia, i prodotti ittici da portare in tavola sono davvero moltissimi, anche se non sempre ce ne ricordiamo. Oggi realizzeremo delle deliziose polpette di baccalà che, più di del tonno e del salmone, lasceranno a bocca aperta i nostri ospiti.

Facili e buone

Le polpette sono una portata eccezionale perché facile da preparare, buona da mangiare e adatte ad ogni contesto. Che sia una cena seduti o in piedi, infatti, con queste semplici polpette faremo un figurone. Gli ingredienti per la ricetta sono:

  • baccalà ammollato;
  • patate;
  • carote;
  • pangrattato;
  • farina;
  • uova;
  • latte;
  • timo;
  • pepe;
  • alloro.

Cominciamo prima di tutto dalla cottura del baccalà che avverrà in un pentolino insieme a del latte, bacche di pepe e una foglia di alloro. Lasciamo cuocere fin quando il baccalà comincerà a sfaldare. Nel frattempo faremo lessare anche delle patate in acqua salata fin quando saranno morbide. Una volta pronti questi due elementi potremo unirli in un contenitore e correggere di sale e pepe. La proporzione è di circa 1 a 2, ovvero per 100 g di baccalà ne serviranno 50 di patate.

Più del tonno e del salmone questo squisito piatto di pesce semplicissimo sarà un successone a pranzo e cena

Appallottoliamo l’impasto per poi passarlo nella farina, nell’uovo e poi nel pangrattato. Per una panatura ancora più croccante possiamo sostituire il pangrattato con dei corn flakes o del panko.

Una volta impanate le polpette teniamole momentaneamente da parte per dedicarci alla salsa di accompagnamento. Quello che dovremo fare sarà sbucciare le carote, tagliarle a tocchetti e disporle su una teglia da forno con olio, sale e un pizzico di zucchero. Inforniamo a 200° per 20 minuti per poi frullare il tutto assieme ad un goccio d’olio e aghetti di timo.

In ultimo dovremo semplicemente friggere le polpette in olio a temperatura elevata.

Quando saranno pronte, stendiamo sul piatto un cucchiaio di salsa alle carote al timo e disponiamo sopra di essa le polpette. Un pizzico di sale e siamo pronti per servire.

Lettura consigliata

Altro che bollito e lesso, ecco come cucinare un polpo morbido per condire pasta e secondi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te