Altro che bollito e lesso, ecco come cucinare un polpo morbido per condire pasta e secondi

Tra i tantissimi piatti di pesce che possiamo preparare pochi sono gustosi come un goloso polpo che si scioglie in bocca. Il metodo di cottura preferito per questo mollusco è senz’altro la bollitura ma tuttavia pochi sanno che ne esistono molti altri.

La versione che presentiamo oggi è perfetta sia per condire un ricco piatto di pasta che per servirlo come secondo, magari in accompagnamento a delle patate.

Infatti, altro che bollito e lesso, ecco come cucinare un polpo morbido per condire pasta e secondi.

Il ragù che non ti aspetti

Il ragù di polpo è un piatto sbalorditivo che lascerà a bocca aperta qualsiasi ospite grazie alla sua morbidezza. Vediamo, allora, come realizzare uno squisito sugo di polpo per 4 persone:

  • polpo 1 kg;
  • sedano, carota, cipolla rossa;
  • aglio;
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro;
  • vino rosso;
  • rosmarino e salvia;

Cominciamo con il dire che il vero segreto per ottenere un polpo morbido è quello di pulirlo e congelarlo almeno 2-3 giorni prima del consumo. Le fibre della carne si spezzeranno e risulteranno molto più tenere in cottura.

Altro che bollito e lesso, ecco come cucinare un polpo morbido per condire pasta e secondi

Mettiamo sulla padella il classico soffritto con olio, cipolla, sedano, carota, uno spicchio di aglio in camicia e aggiungiamo del rosmarino e della salvia. Mentre il soffritto prende calore, tagliamo a il polpo scongelato in pezzi da circa 1 centimetro e mezzo per poi metterlo in padella a fiamma alta.

Durante questa fase il polpo tirerà fuori la sua acqua che agevolerà la cottura.

Sfumiamo con un bicchiere di vino rosso, aggiungiamo un abbondante cucchiaio di concentrato di pomodoro e abbassando la fiamma lasciamo cuocere per altri 20 minuti.

Possiamo arricchire ulteriormente il sugo aggiungendo della passata di pomodoro oltre al concentrato.

Come capire quando è pronto

Dopo circa 30 minuti totali di dolce cottura il sugo sarà rappreso e dalla consistenza più cremosa mentre il polpo sarà morbido e tenero. Infatti non c’è altro metodo per capire se il polpo è cotto se non assaggiarlo. Quando sentiremo che il polpo è morbido spegniamo la fiamma e lasciamo che il sugo intiepidisca amalgamando tutti i sapori. La cucina sarà pervasa da un irresistibile aroma di polpo e profumi mediterranei a cui sarà difficile resistere.

Come abbinarlo

Questa preparazione è perfetta per condire primi piatti di pasta lunga e corta, che siano paccheri, linguine o addirittura gnocchi. Delizioso anche con la polenta per un eccezionale piatto di pesce invernale.

Infine, possiamo aggiungere dei tocchetti di patate nella cottura per ricreare un classico spezzatino per un secondo di pesce da applausi.

Approfondimento

Molti buttano i limoni spremuti non sapendo che valgono oro per queste funzioni

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te