Piccoli fiori blu come zaffiri brillanti adorneranno balconi e giardini con questa pianta rampicante che non ci farà rimpiangere glicine e gelsomino

Mai come in questo periodo gli italiani hanno manifestato un grande interesse per le piante. Forse è stata la pandemia, che ci ha costretti a casa, a farci desiderare di portare un po’ di verde e di bellezza sui nostri balconi e terrazzi. O di creare zone fiorite e bellissime nel nostro giardino. Un dato è certo: l’amore e l’interesse per i fiori e per le piante è cresciuto a dismisura e ci ha trasformati in giardinieri provetti. Non cerchiamo solamente begonie e petunie, ma il nostro interesse si rivolge a piante inusuali e di grande resa estetica che vogliamo avere nei nostri spazi esterni.

Muri e pareti verdi

Oggi ci occuperemo delle rampicanti, che possono essere coltivate a terra o in vaso. Le rampicanti sono piante dai rami flessibili che si arrampicano dovunque ci sia un sostegno. Lungo muri, recinzioni, pali. Creano delle pareti verdi inestricabili, dei veri muri vegetali di grande impatto estetico. Ne possiamo modellare l’estensione regolando il sostegno e creare delle vere opere d’arte. Possono ricoprire interi edifici oppure semplicemente un pergolato, con rese estetiche considerevoli. Alcuni le usano per mascherare le parti meno interessanti di un edificio oppure muretti scrostati. Sono utili a chi ha poco spazio a disposizione perché si sviluppano in verticale e non occupano la parte calpestabile. Per illusione ottica sembrano allargare l’ambiente.

Piccoli fiori blu come zaffiri brillanti adorneranno balconi e giardini con questa pianta rampicante che non ci farà rimpiangere glicine e gelsomino

Una pianta esteticamente molto interessante è la Sollya heterophylla, una rampicante esotica facile da coltivare in vaso o a terra. È originaria dell’Australia, dove cresce spontaneamente negli ambienti umidi.

Produce bellissimi fiori blu pendenti che brillano tra il fogliame leggero di foglie strette e lanceolate. Fiorisce dalla tarda primavera all’autunno. Teme le temperature molto rigide ed è adatta alle zone con inverno mite. Il posto giusto per collocarla deve essere soleggiato e riparato dai venti freddi. È adatta per giardini costieri. Si sviluppa fino a due metri di lunghezza e non ha bisogno di annaffiature frequenti.

Nella coltivazione in vaso, valgono le stesse regole. Dobbiamo scegliere un posto soleggiato o a mezza ombra e disporre la pianta in un vaso largo e capiente. Usiamo un traliccio o una struttura di supporto per farla espandere nella direzione e nella forma che desideriamo. Creerà splendide superfici colorate di piccoli fiori blu come zaffiri brillanti e renderà il nostro spazio piacevolmente godibile. Per un’estate a contatto con la natura.

Lettura consigliata

Meravigliosi grappoli fioriti coloreranno giardini e balconi con questa pianta perenne facile da coltivare che resiste al caldo e al freddo

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te