Perché il vento ci fa venire mal di testa e come porre rimedio

Molti di noi soffrono di piccoli acciacchi quotidiani, che spesso tendono ad aggravarsi con il peggioramento del tempo atmosferico. Dalle articolazioni doloranti, ai muscoli che fanno male con l’umidità, purtroppo questi piccoli acciacchi si presentano in maniera sempre più frequente con l’avanzare dell’età. Ma c’è un inconveniente molto fastidioso che colpisce indiscriminatamente giovani e vecchi, e che può rendere le nostre giornate molto più difficili e faticose. Si tratta del mal di testa causato dal vento. Molti di noi ne soffrono, e durante una giornata ventosa, facciamo fatica a concentrarci, e ci sentiamo sempre ‘la testa nel pallone’. Ma perché questo accade? E possiamo fare qualcosa per evitare che si sviluppi un mal di testa causato dal vento?

Vediamo perché il vento ci fa venire mal di testa e come porre rimedio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il vento irrita le nostre orecchie e il nostro naso

Se il vento ci fa venire mal di testa, vuol dire che siamo meteoropatici, cioè sentiamo sul nostro corpo le conseguenze di un cambiamento atmosferico. Sviluppare un mal di testa nelle giornate ventose è uno dei sintomi più comuni della meteoropatia.

Ecco perché il vento ci fa venire mal di testa e come porre rimedio.

Una delle cause del mal di testa durante le giornate ventose è sicuramente lo stimolo del freddo, che ovviamente colpisce prevalentemente il volto e la testa, causando dolore. Ma se soffriamo di mal di testa anche quando la temperatura non è molto bassa, potrebbe essere perché l’aria irrita il nostro naso e le nostre orecchie, e questo stimolo continuo può provocare il mal di testa.
Ma cosa possiamo fare per limitare i danni?

Coprire orecchie e naso

Innanzitutto, cerchiamo di rimanere il più possibile al chiuso durante le giornate ventose. Se ciò non è possibile, curiamoci di coprire le orecchie quando siamo esposti al vento. Basterà un normale paraorecchie (ecco perché si dovrebbe sempre utilizzare un paraorecchie d’inverno), ma anche un foulard o una bandana. Copriamoci anche il più possibile il naso con una sciarpa, o una mascherina. Il nostro corpo ci ringrazierà, e finalmente riusciremo ad evitare questo fastidiosissimo inconveniente durante le giornate ventose.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te