Perché fa bene fare attività fisica al mattino e come riuscirci

Fare movimento è uno dei modi migliori per cominciare la giornata.

Accresce l’energia e la capacità di concentrazione, oltre a tutti i benefici che apporta alla salute e alla linea. Non per niente è tra le abitudini mattutine dalle persone di successo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

L’attività fisica fa bene anche se praticata in altri momenti, la cosa fondamentale è esercitarsi con costanza. Tuttavia la mattinata è d’oro! Vediamo perché fa bene fare attività fisica al mattino e come riuscirci.

Ogni mattina è come una piccola nuova giovinezza

Abbiamo parafrasato Schopenhauer per questa perla di saggezza.

Le prime ore del giorno sono libere e indisturbate, a patto che si punti la sveglia un po’ prima. Mezz’ora è sufficiente. Svegliarsi prima della famiglia e non dover subito correre al lavoro regala tempo tutto per sé.

Un’altra buona ragione per muoversi di buon’ora è poter spuntare l’attività dalla lista di cose da fare e proseguire senza intoppi.

Questo è cruciale perché man mano che ci addentriamo in una giornata piena di impegni e scadenze, diventa sempre più difficile fermarsi. Come mettersi in pausa facendo attendere colleghi, capi e clienti per un motivo personale e, con le dovute virgolette, “superfluo”?

Ci saranno sempre cose più urgenti e non rimandabili, anche con tutta la motivazione del mondo.

L’ideale è sfruttare la forza di volontà, la freschezza e la finestra di tempo offerte dal primo mattino.

Ciò evita il successivo soccombere allo stress e assicura un momento quotidiano per la cura di sé.
Per non parlare dell’effetto a cascata sul benessere interiore: una scorta di dinamismo, tempra ed autostima che ci rafforza su tutti i fronti.

Perché fa bene fare attività fisica al mattino e come riuscirci. Prima regola: non strafare!

Bisogna partire in piccolo, porsi obiettivi semplici e, una volta consolidata l’abitudine, aumentare gradualmente l’intensità. Anche cinque minuti di movimento sono un punto di partenza che può portare lontano!

Ecco delle idee facilissime che non richiedono prestanza eccezionale e nemmeno abbonamenti in palestra. Camminare a ritmo sostenuto, o danzare ascoltando la propria musica preferita. Fare stretching e saltelli sul posto. Eseguire una serie di squat, addominali e flessioni, anche di tipo facilitato. Oppure praticare una sequenza fluente di asana, le posizioni dello yoga.

Puntare al divertimento, ottimizzare, rendersi le cose più semplici

Ecco gli altri segreti per tener fede ai propri propositi.

È tutto più facile quando diventa piacevole e divertente come un gioco. Usiamo la musica per darci la carica, sorridiamo e traiamo piacere dal movimento. Non pensiamo alla forma, concediamoci pure di essere goffi o eccentrici, liberiamo la nostra vitalità. Scegliere attività all’aperto sotto i raggi del sole può stimolare il buonumore.

Ottimizzare significa integrare perfettamente l’attività fisica nella nostra vita. È fondamentale per chi ha poco tempo, ma anche per chi fatica ad essere costante.

Per qualcuno l’esercizio potrebbe essere andare al lavoro a piedi o in bici, anziché in auto. Oppure prendere i mezzi, ma scendere una fermata più in là in modo da concedersi una camminata.

Facilitarsi significa l’opposto di quello che, per qualche scherzo della psiche, gran parte della gente fa, cioè complicarsi la vita, auto-sabotarsi.

La sera possiamo dare una mano al nostro io futuro preparando a portata di mano le scarpe da corsa o la tuta. Trovare una palestra che sia proprio sotto casa o vicina a posto di lavoro, o optare per un’attività fattibile o nei dintorni.

Stop ai dubbi e alle scuse: ora sappiamo perché fa bene fare attività fisica al mattino e come riuscirci.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te