Per vacanze estive low cost in Italia o all’estero organizziamo un campeggio in famiglia seguendo questi pratici consigli

Da sempre, chi sceglie di risparmiare sulle vacanze estive, senza rinunciare al relax e al divertimento, opta per il campeggio. I costi di soggiorno partono dai 20 euro a notte in tenda, per cui è facile capire perché molte persone prediligano questo tipo di vacanza. Senza contare, che si può stare a contatto con la natura e godere di tutte le attività organizzate dai vari camping. Tuttavia, se stiamo sperimentando per la prima volta questo tipo di vacanza, potremmo non sapere da dove partire per risparmiare e avere la certezza di divertirci.

La ricerca delle offerte

Per prima cosa dovremo andare a caccia di offerte, per usufruire di ulteriori sconti sulla nostra vacanza, già low cost di suo. Un buon sito, tra i tanti, su cui spulciare tra i vari sconti è campings.com, dove è possibile risparmiare fino al 60% sui migliori camping, per non precludersi la possibilità di un’area attrezzata anche a 4 o 5 stelle, spendendo poco. Soprattutto per chi è neofita del soggiorno in tenda, potrebbe essere comodo cominciare dai camping che offrono più comfort possibili, senza per questo dover rapinare una banca per permetterseli.

Per vacanze estive low cost in Italia o all’estero organizziamo un campeggio in famiglia seguendo questi pratici consigli

Se si hanno dei bimbi piccoli, la soluzione per farli divertire e tenerli sempre al fresco d’estate, senza per forza puntare su strutture a 4 o 5 stelle, è quella di portare con sé una piscina gonfiabile, perfetta per trascorrere giornate divertenti, anche se il meteo non dovesse essere favorevole. Ricordiamoci che, con molta probabilità, saremo in mezzo alla natura e non c’è miglior attività da praticare in natura se non le escursioni in bici, anche per muoversi facilmente all’interno dell’area attrezzata.

Un bel risparmio, piuttosto che buttarsi su tour ed escursioni organizzate a pagamento. Portarsi da casa uno scalda biberon è un’altra ottima idea per risparmiare. In molti campeggi troviamo questi servizi a noleggio, ma il nostro obiettivo è risparmiare il più possibile, perciò portiamo tutto l’occorrente da casa. Per ottimizzare gli spazi, è un’ottima idea optare per le fasce porta-bebè. In commercio ne esistono di apposite, per non far sudare né la mamma né il bambino.

Ottimizzare gli spazi

Infine, teniamo un po’ di spazio per sedie pieghevoli e ombrelloni. Ci torneranno molto utili sia sulla piazzola della tenda che in spiaggia. Questo per non dover spendere centinaia di euro nell’affitto di lettini e ombrelloni in loco. Fondamentale anche una corda, da usare come stendino, per costumi e asciugamani.

Saremo all’aperto, per cui dovremo fare molta attenzione a zanzare e insetti. Portare delle soluzioni di aceto e limone da spruzzare, o da lasciare intorno al perimetro della piazzola è un’idea economica ed efficace per tenere lontane le zanzare durante la nostra vacanza, altrimenti con una ventina di euro, potremo procurarci una zanzariera elettrica per tenere lontani gli insetti dalla nostra piazzola e goderci la nostra vacanza in serenità. Per vacanze estive low cost in Italia o fuori dal territorio nazionale, il campeggio è la soluzione migliore e con questi piccoli accorgimenti, i soldi da spendere saranno ancora meno. Non resta che divertirsi.

Lettura consigliata

Questa estate tutti alla scoperta delle 7 meraviglie del Mondo naturale per una vacanza naturalistica tra paesaggi mozzafiato tutti da fotografare

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te