Per una fuga al mare in giornata senza spendere troppo scegliamo questa città baciata da sole e ricca d’arte

Così come quando cade la prima neve di solito il pensiero corre a un bel paio di sci, il caldo afoso richiama immediatamente il mare.

Quando il termometro tocca picchi di afa, quante volte abbiamo immaginato di tuffarci in acqua ancora tutti vestiti da capo a piedi?

Se durante la settimana in ufficio dobbiamo accontentarci dell’aria condizionata o di una pausa gelato, il weekend è invece il momento per fuggire al fresco.

Chi abita a Milano, ad esempio, potrebbe rivolgere l’attenzione verso alcune località di lago o montagna quali Valsassina, Lecco o Como.

E qualora il richiamo del mare si facesse prepotente, la Liguria, con i suoi borghi romantici e colorati, non è poi così distante.

Certo, qualcuno potrebbe obiettare sui prezzi, ma basta conoscere qualche piccolo stratagemma per una fuga al mare in giornata senza spendere troppo.

In effetti, quando si pensa alla Liguria, le prime località che vengono in mente sono di solito Portofino, Santa Margherita Ligure o le Cinque Terre.

Vere perle del territorio che regalano allo sguardo e al cuore delle emozioni irripetibili: ma non sono le uniche gemme della regione.

Un po’ sottovalutata, forse, è Genova, il capoluogo, a cui spesso si pensa solo in relazione ad una gita al noto acquario.

In realtà, Genova è molto di più: tra i suoi caratteristici carruggi e le casette dai mille colori nasconde tantissime attrazioni dall’inestimabile valore artistico.

Per una fuga al mare in giornata senza spendere troppo scegliamo questa città baciata dal sole e ricca d’arte

Fino al 22 di luglio, ad esempio, il Palazzo Ducale ospiterà il Progetto Superbarocco, volto a celebrare l’omonimo movimento artistico genovese.

Il cuore pulsante sarà la mostra “La forma della meraviglia. Capolavori a Genova 1600-1750”, che celebra scrittura e pittura del Seicento genovese.

Lo stesso Palazzo si prepara ad accogliere anche alcuni capolavori dell’artista francese Claude Monet, che giungeranno in direttissima da Parigi.

Detto questo, la vera bellezza è naturalmente e prima di tutto quella del mare: consigliatissima la tappa a Boccadasse, quartiere storico e variopinto.

Ritagliamoci un posto sulla spiaggetta o sugli scogli vicini e facciamo scorpacciata della tipica focaccia genovese, unica e inimitabile.

In alternativa, consigliato un cartoccio di pescetti fritti o un giro per le botteghe antiche, scrigno di prodotti locali.

E se vogliamo dare un’ultima occhiata alla città dall’alto prima di tornare a casa, basterà salire sull’ascensore del Castelletto: uno spettacolo mozzafiato.

Lettura consigliata

Non solo Hawaii o Maldive, le spiagge dorate con mare limpido e barriere coralline si trovano anche in Sicilia

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te