Per una cascata di fiori piantiamo nel nostro giardino questa pianta coloratissima che rimane bassa e non ha bisogno di essere tagliata

La primavera è finalmente iniziata e molti appassionati di giardinaggio si staranno facendo la stessa domanda: cosa piantare quest’anno nel giardino per goderci settimane o mesi di splendide fioriture colorate? E soprattutto, come minimizzare il mantenimento e la fatica richiesta per curare un giardino? Molti sono giunti alla stessa conclusione: investire in piante fiorite che rimangono sempre basse e non hanno bisogno di potature o particolari attenzioni.

Queste piante sono spesso resistenti al sole e alla siccità e non hanno bisogno di terreni particolarmente ricchi. Sono le tipiche piante che vediamo nei giardini rocciosi o nelle aiuole. Tra le più popolari ci sono Aubretia, lavanda, campanula e molte altre. Oggi vogliamo però proporre un’alternativa curiosa. Una pianta che molti non conoscono ma che dovremmo adottare nel nostro giardino.

Per una cascata di fiori piantiamo nel nostro giardino questa pianta coloratissima che rimane bassa e non ha bisogno di essere tagliata

Ma di quale pianta stiamo parlando? Si tratta dell’Alyssum montanum, o alisso di monte (da non confondere con l’alisso comune, che ha fiori di colore blu, rosa o bianchi). Si tratta di una piantina di piccole dimensioni che produce un vero e proprio cuscino di fiori color giallo intenso. Una curiosità: l’alisso appartiene alla famiglia delle Brassicacae, la stessa dei cavoli e dei cavolfiori. Una famiglia botanica che ci regala infiniti doni. Ma perché dovremmo scegliere l’alisso di monte per abbellire i nostri giardini?

Non supera i 20 centimetri, le fioriture durano a lungo e resiste alla siccità

L’Alisso di monte è tipico del clima mediterraneo ed è perfettamente adattato alle condizioni di temperatura e umidità della maggior parte d’Italia. Inoltre, è perfetto da piantare nel giardino perché generalmente non supera i 20 centimetri. In più, la sua fioritura coloratissima dura molto a lungo. L’alisso di monte non ha mai bisogno di potature, in quanto si tratta di una pianta che rimane bassa naturalmente.

Non soltanto per aiuole e vasi, ma anche in terra piena

Un’altra caratteristica importante dell’alisso di monte è la sua grande versatilità. Possiamo certamente utilizzarlo per abbellire aiuole, vialetti o vasi. Ma è perfetto anche per essere piantato in terra piena. Si estenderà in maniera strisciante per creare una cascata di fiori, un vero e proprio cuscino giallo sgargiante nel nostro giardino. Il periodo migliore per piantarlo va da aprile a maggio. Quindi dovremmo affrettarci proprio in questi giorni a procurarci dei semi di alisso di monte. Per quanto riguarda le annaffiature, questa pianta generalmente non necessita di essere annaffiata se non in periodi di particolare siccità.

Se ai fiori gialli preferiamo invece quelli viola e blu, scegliamo quest’altra pianta che crea un cuscino coloratissimo in giardino con minimo impegno da parte nostra.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te