Per una casa sempre profumata spendendo pochissimo bastano due ingredienti e questo trucchetto che quasi nessuno conosce

Chi ama decorare e profumare la casa, certamente sarà solito spargere per il salotto e le altre stanze le, ormai diffusissime, candele profumate. Sono coloratissime e i loro aromi spaziano dalle note agrumate a quelle speziate, senza dimenticare le fragranze più dolci e intense. Contribuiscono a rendere più calda e avvolgente l’atmosfera e gli spazi risultano più accoglienti. Ecco perché non possono proprio mancare nel periodo delle Feste, quando amici e parenti verranno a farci visita.

Per una casa sempre profumata spendendo pochissimo bastano due ingredienti e questo trucchetto che quasi nessuno conosce

Tuttavia, non è necessario ricorrere alle famigerate Yankee Candle o simili: con poche semplici mosse possiamo confezionare noi stessi una deliziosa candela per la casa. Così facendo, non solo avremo modo di risparmiare, ma anche di riciclare e di trarre beneficio per la nostra salute.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Diverse candele in commercio vengono, infatti, arricchite con prodotti chimici, per cui inalarne i profumi non è sempre particolarmente salubre.

Dunque, sembra incredibile, ma per una casa sempre profumata spendendo pochissimo bastano due ingredienti e questo trucchetto che quasi nessuno conosce.

Arance e cera di soia

In questo periodo, le arance di certo non mancano in dispensa e possiamo pensare di riciclarne la buccia in maniera creativa. È sufficiente tagliarle a metà, estraendo accuratamente la polpa e facendo attenzione a lasciare intatta la parte centrale dell’agrume. Premuriamoci, poi, di eliminare un pezzetto di scorza per rendere la base solida.

Nel frattempo, prepariamo gli stoppini con carta da forno, filo di cotone e graffette per fissarlo. Inumidiamo il filo nell’albume d’uovo e lasciamo asciugare. Dopo aver fuso la cera di soia, versiamone un pochino nella buccia per fissare lo stoppino, aiutandoci con una molletta da bucato per tenerlo fermo e teso.

A questo punto, non ci resta che colorare la restante cera liquida con zenzero, curcuma o zafferano e versare il composto nella buccia. Una volta asciutte, le nostre candele sono pronte per essere accese.

L’alternativa: i barattoli di vetro

Questo è solo uno degli svariati modi che abbiamo per dare vita a originali soprammobili profumati. È infatti possibile anche riciclare i barattoli di vetro, proprio usandoli come contenitore in cui versare il composto di cera profumata.

Tuttavia, potrebbe successivamente porsi il problema di rimuovere i tenaci residui di cera, una volta che la candela ha esaurito la fragranza.

C’è chi si usa l’acqua calda, ma per non sprecare energia che sicuramente inciderà sulla bolletta, possiamo affidarci a questa tecnica furbissima.

La pulizia

È sufficiente riporre il barattolo sporco in frigorifero e lasciarlo riposare una notte. Una volta che lo avremo tirato fuori, procuriamoci un coltello dalla lama sottile e infiliamone la punta tra il vetro e la cera. Ripetiamo l’operazione in più punti per staccare efficacemente la cera che sguscerà fuori agilmente dal barattolo, pronto per una nuova candela o altro uso.

Approfondimento

Non solo spremute con le arance è possibile realizzare questo straordinario oggetto d’arredamento e design

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te