Per torte altissime e compatte il segreto è solo uno e sbalordisce anche gli chef

Anche se spesso ci hanno avvertito che esagerare con i dolci può far venire il mal di stomaco, non è facile smettere di mangiarli.

Le torte, poi, sono uno di quelli che più apprezziamo e che le nostre nonne ci cucinavano con maggiore frequenza. A quelle casalinghe è davvero difficile resistere. Con il loro gusto e la loro morbidezza ci fanno venire sempre l’acquolina in bocca.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Il problema che a volte si presenta, però, è la difficoltà a realizzarle come noi vorremmo, forse perché pensiamo di non avere gli strumenti adatti. In realtà, basta applicare degli stratagemmi appositi che ci permetteranno di ottenere torte sempre favolose.

Ecco perché oggi vedremo come realizzare delle torte perfettamente alte e che non si sgretolano, con un semplice trucchetto di cucina e l’utilizzo di una normalissima tortiera.

Per torte altissime e compatte il segreto è solo uno e sbalordisce anche gli chef

Per dare vita a una torta buona e bella con il nostro metodo non è necessario fare i salti mortali. Non servono degli strumenti da pasticcere professionista, né dovremo comprare uno stampo alto mezzo metro. Infatti, per torte altissime e compatte il segreto è solo uno e sbalordisce anche gli chef. Vediamo come fare.

Gli strumenti indispensabili sono della carta da forno e, ovviamente, uno stampo per torte, non per forza alto. Tagliamo un pezzo di carta almeno della lunghezza della circonferenza della tortiera che utilizzeremo.

Quindi, prendiamo il burro e lo distribuiamo sui bordi. A questo punto, dovremo posizionare la carta da forno all’interno dello stampo, facendola aderire bene ai bordi. Il segreto sta nell’avvolgerla su sé stessa, creando una sorta di doppio bordo che superi nettamente in altezza la tortiera. La carta dovrà fuoriuscire di diversi centimetri.

Il burro servirà a mantenere fermo l’impasto che metteremo in forno. In questo modo, a fine cottura, ne uscirà un dolce molto più alto che non si decomporrà, perfetto alla vista.

Gli altri consigli per realizzare un capolavoro in cucina

Il metodo che abbiamo mostrato dà un grande vantaggio in cucina, ma non funzionerà alla perfezione se poi sbagliamo la preparazione del dolce. Una torta alta e soffice richiede altre attenzioni e piccoli particolari che possono fare la differenza tra un dolce mediocre e un capolavoro.

Per esempio, sapevamo che l’amido di mais o la fecola di patate garantiscono quella morbidezza in più che mancava? Ecco perché sostituire una parte di farina con questi ingredienti potrebbe migliorare il risultato finale.

È bene, poi, non utilizzare gli ingredienti ancora freddi, ma aspettare che raggiungano la temperatura ambiente. Togliamoli dal frigo un po’ prima di iniziare a cucinare. Infine, prima di cuocere la nostra torta, preriscaldiamo sempre il forno e inseriamola appena dopo che abbiamo aggiunto il lievito

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te