Per tenere sotto controllo la glicemia non ci sarebbe solo solo la pasta integrale ma anche questi 3 cibi buoni ed economici

La glicemia è uno di quei valori che sarebbe sempre meglio tenere sotto controllo. In particolare, dovremmo cercare di evitare picchi glicemici frequenti che portano a una maggiore produzione di insulina. A lungo andare, infatti, questa può portare a infiammazioni e quindi alla produzione di cellule adipose, facendoci aumentare di peso. Il fattore estetico, però, non è l’unica cosa che conta, dal momento che questa condizione porta a un maggiore rischio di diabete e altre malattie croniche. Come fare ad evitare questi picchi glicemici?

Come evitare i picchi

Ogni alimento ha un determinato indice glicemico, cioè la velocità con cui 50 grammi causano l’aumento di glucosio nel sangue. Questo è particolarmente utile quando si tratta di carboidrati, che consumiamo spesso. Stesso dicasi per il carico glicemico, dato dagli indici dei vari alimenti che mangiamo.

Questi valori possono variare considerevolmente a seconda di come cuciniamo i carboidrati, come li condiamo e quanto ne mettiamo sul piatto. Un’importante fattore da considerare, però, è anche il tipo di cereale utilizzato. Infatti, vale la pena dare una chance a tutto ciò che è prodotto con farine integrali, soprattutto pane e pasta, dal momento che queste avrebbero un indice glicemico inferiore.

Allo stesso tempo, non tutti apprezzano la consistenza della pasta integrale. Un’opzione potrebbe essere una porzione ridotta di pasta “normale” con un condimento leggero a base di verdure.

La pasta integrale, però, non è la nostra unica alternativa, se vogliamo consumare i carboidrati tenendo d’occhio la glicemia.

Per tenere sotto controllo la glicemia non ci sarebbe solo solo la pasta integrale ma anche questi 3 cibi buoni ed economici

Anche se la pasta integrale non è di nostro gradimento, non è detto che avremo la stessa opinione di altri cereali integrali. Ad esempio, potremmo cominciare la giornata con una colazione a base di avena o cereali integrali. A pranzo e a cena, poi, perché non alternare i classici piatti o renderli più salutari usando orzo, grano saraceno, farro, quinoa o riso integrale?

Non c’è neanche bisogno di essere dei grandi esperti, perché possiamo cucinare questi cereali facilmente ed integrarli nella nostra dieta. Ad esempio, potremmo partire da un terreno familiare preparando un risotto al radicchio, ma con riso integrale.

In conclusione, non dobbiamo solo tagliare lo zucchero e mangiare pasta integrale per controllare la glicemia, perché ci sono tanti cereali che possono venirci in aiuto.

Lettura consigliata

Questa gustosa verdura sarebbe una bomba di vitamine e aiuterebbe a dimagrire anche se molti la snobbano

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te