Per sciogliere le placche nelle arterie e mantenere il cuore sano ecco una strategia vincente

L’aumento delle malattie cardiovascolari e di tipo cancerogeno è un dato con il quale la medicina e la scienza si trovano a fare i conti. La popolazione, in particolare nei Paesi più sviluppati, che soffre di problematiche legate al cuore, alla circolazione o al sistema cardiocircolatorio è piuttosto ampia. Ecco perché l’interesse delle attività scientifiche e ricerca è sempre teso a migliorare l’intervento strategico, in particolare in quei soggetti più a rischio per età o condizioni cliniche. Per sciogliere le placche nelle arterie e mantenere il cuore sano ecco una strategia vincente secondo quanto proposto da uno studio americano.

Come sfruttare al meglio le abitudini di vita

Oggi siamo sempre più informati sugli effetti nocivi che può avere sulla salute l’aumento del peso corporeo. Ecco perché è importante sin da subito capire con quanti chili in più una persona è in sovrappeso. Nei casi più gravi, il sovrappeso può trasformarsi in una condizione morbigena che porta fino all’obesità. L’organismo che deve svolgere tutte le funzioni basali in un corpo che ha accumulato molti grassi, fatica notevolmente a far funzionare organi e apparati.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Un organo che in particolare risente dell’enorme sovraffaticamento è proprio il cuore. Il sovrappeso e l’obesità rappresentano un notevole fattore di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari. Fortunatamente le scelte alimentari possono aiutare moltissimo nella prevenzione in qualsiasi periodo dell’anno. Abbiamo portato un esempio con delle verdure di stagione che hanno effetti straordinari su cuore e arterie. L’approfondimento è consultabile nell’articolo “Contro tumori e malattie cardiovascolari questi favolosi ortaggi possono proteggere l’organismo”.

Per sciogliere le placche nelle arterie e mantenere il cuore sano ecco una strategia vincente

Un recentissimo studio scientifico ha inteso mostrare come l’allenamento da solo a volte non sia sufficiente a migliorare la qualità della vita dei soggetti obesi. I ricercatori dell’American Heart Association hanno raccolto numerosi dati in particolare sulla fascia di popolazione sopra i 65 anni in stato di obesità. Dalle valutazione è emerso un dato estremamente importante che punta a migliorare la condizione clinica di questi soggetti a rischio. I ricercatori riferiscono che la migliore soluzione per prevenire e agire efficacemente sul rischio cardiovascolare è utile combinare l’allenamento ad una perdita di peso corporeo.

Questa strategia combinata permette di predire esiti favorevoli nei pazienti di terza età con un carico ponderale elevato. Non servono diete drastiche che, come sappiamo, potrebbero portare ulteriori scompensi. È sufficiente una graduale e misurata riduzione calorica abbinata all’esercizio fisico per vivere meglio e più a lungo. Tale connubio permette di ridurre la rigidità arteriosa dell’aorta migliorando la salute del cuore. In questo senso, dunque, è sempre utile affidarsi ad un medico o specialista per avviare un uovo piano alimentare e di allenamento. I piccoli passi, se mossi con costanza e forte intenzionalità, possono davvero portare a grandi risultati.

Approfondimento

È questo l’accessorio irrinunciabile per dimagrire camminando ogni giorno anche per pochi chilometri

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te