Per pulire i vetri senza lasciare aloni ecco un prodotto naturale senza ammoniaca e bicarbonato ma molto efficace ed economico 

La pulizia dei vetri è uno di quei lavori faticosi e antipatici che non possiamo risparmiarci neppure in estate. Anche adesso infatti i vetri si sporcano facilmente. Ci sono accumuli di polvere, escrementi di insetti e di uccelli, terra e foglie trasportate dal vento.

Se vogliamo che siano splendenti dobbiamo controllarli frequentemente e pulirli all’occorrenza. Cerchiamo quindi di rendere meno faticoso questo lavoro e anche meno costoso usando delle miscele che possiamo preparare rapidamente con prodotti che abbiamo già in casa. Spesso infatti i prodotti in commercio non ci soddisfano perché lasciano aloni e puliscono poco raddoppiando la fatica necessaria.

Operazioni preliminari

Vediamo allora cosa fare per pulire i vetri senza lasciare aloni e rendere tutto più facile e meno faticoso. Procuriamoci innanzitutto dei giornali che ci aiuteranno nella pulizia e dei panni in microfibra per l’asciugatura finale. Liberiamo lo spazio intorno alle finestre per rendere il lavoro più agevole e per non rischiare di sporcare mobili e altri oggetti. Ricopriamo il pavimento sotto la finestra con dei fogli di giornale per evitare che si sporchi o si macchi. Prima di pulire i vetri procediamo con la pulizia degli infissi che di solito sono molto impolverati usando prima un panno umido e poi uno asciutto in microfibra. Se i vetri sono particolarmente sporchi spolveriamoli con un panno asciutto per togliere la polvere in eccesso e facilitare il lavoro finale.

Inoltre ricordiamoci di evitare la pulizia dei vetri sotto il sole diretto che asciugherebbe velocemente il prodotto di pulizia generando aloni.

Per pulire i vetri senza lasciare aloni ecco un prodotto naturale senza ammoniaca e bicarbonato ma molto efficace ed economico

Ora prepariamo la nostra ricetta magica per detergere i vetri in modo efficace. Versiamo in un recipiente 500 ml di acqua, sei gocce di detergente liquido per piatti e 200 ml di aceto bianco. Mescoliamo bene e versiamo metà di questa miscela in un flacone spray. Aggiungiamo 100 ml di alcool e chiudiamo bene. Quando useremo l’altra metà della miscela dovremo aggiungere di nuovo 100 ml di alcool. Ora basta spruzzare il prodotto ottenuto sui vetri e asciugare con la carta di giornale appallottolata. Infine sarà sufficiente asciugare con un panno in microfibra pulito. In questo modo non resteranno aloni e i vetri saranno puliti e splendenti.

Infine una curiosità che ci farà sorridere ma che forse vale la pena provare. Sul web spopola un nuovo modo di pulire i vetri che prevede l’uso del gin. Sarebbe sufficiente metterne una piccola quantità in un flacone spray e spruzzarlo direttamente sul vetro, per poi asciugare con carta di giornale. L’alcool contenuto nel prodotto avrebbe un alto potere sgrassante. Se abbiamo del gin possiamo fare la prova.

Lettura consigliata

Giardini e balconi fioriti in pieno sole con queste piante perenni resistenti al caldo che formeranno meravigliosi cuscini colorati di blu

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te