Per pulire e igienizzare il forno non solo aceto ma 2 rimedi della nonna

Anche lui è in ferie. Non ci riferiamo al vicino di casa o a qualche amico, ma al forno di casa. Vero è che magari potremmo averlo usato in via eccezionale per qualche torta salata. Con l’obiettivo di creare una ricetta gustosa, riciclando le tante verdure che mangiamo in questi giorni. Ma, in linea di massima, col caldo record di quest’estate, in quasi tutte le case il forno è in stand by. Probabilmente anche il prossimo inverno, però, ne faremo un uso più moderato, viste le bollette stratosferiche in arrivo. Sta di fatto che, proprio la lunga pausa senza utilizzo potrebbe riconsegnarcelo non proprio profumato. Sicuramente la maggior parte delle nostre Lettrici l’avranno pulito e profumato a dovere. Ma se per qualche altro impegno ce ne siamo dimenticati, ecco come intervenire con efficacia.

Perché il forno può puzzare

Molte delle cotture che facciamo in forno causano la fuoriuscita di piccoli residui del cibo cucinato. Residui che schizzano, saltano e vanno a finire anche nelle parti più nascoste del nostro elettrodomestico. Poi, ovviamente dipende molto dalla sua grandezza e dalla possibilità che ci siano ovviamente più residui. Ma, al di là della dimensione, anche in un forno piccolo, sappiamo bene che se ne vanno in giro schizzi, pezzetti e depositi vari. A quel punto, alla successiva cottura, ecco che si avvia un ciclo vizioso a causa del quale praticamente cuciniamo proprio i depositi nascosti. Sono soprattutto i grassi e gli zuccheri le cause dell’odore, ma anche delle fumate che arrivano dal forno.

Per pulire e igienizzare il forno non solo aceto ma 2 rimedi della nonna

Probabilmente il sistema più semplice che usavano le nostre nonne per pulire il forno era quello della falsa cottura. Quando non esisteva ancora la scelta di sgrassatori industriali, le donne prendevano la teglia da torta. La riempivano quasi tutta di acqua, spremendogli dentro il succo di un paio di limoni. Con il forno a 180° per una mezz’oretta, i vapori andranno a depositarsi all’interno del forno. Ricoprendo anche le nostre incrostazioni. A quel punto, a forno spento e freddo, sarà molto più semplice rimuoverle.

Come pulirlo con sistemi naturali

Per pulire e igienizzare il forno possiamo agire anche senza fare la falsa cottura, con una ciotola in cui inseriremo 1 tazza di acqua, un paio di cucchiai di bicarbonato e altrettanto di sale. Mescoliamo la nostra soluzione e puliamo tutto il forno, avendo cura di agire proprio sui depositi di grasso e sporco. Dopo un paio di ore in cui avremo fatto agire il nostro prodotto, rifiniamo e risciacquiamo con una spugna e dell’acqua.

Lettura consigliata

Non solo per Natale ecco come creare un centrotavola pieno di rose

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te