Per evitare che i piedi sudati scivolino in avanti nei sandali con o senza tacco, sono queste le geniali soluzioni oltre al talco

Fin dalle epoche passate l’uomo per camminare indossa delle calzature, indispensabili per proteggere il piede. Spesso, nonostante la loro evidente importanza, non si rivelano però totalmente comode e confortevoli. In particolare, quando dotate di tacco, il piede tende a scendere in avanti e ciò crea disagio e dolori. Seppure ciò capita principalmente con le scarpe alte, vi è un tipo di scarpa con cui spesso succede, anche se bassa: i sandali.

Il fatto che siano aperti e che il piede vi si incastri solo tramite la presenza di listini o fascette non li rendono adatti a tenerlo ben fermo. Sudando, il nostro piede comincerà a ballarvi dentro come un’anguilla. Anche a causa di ciò, tanti preferiscono indossare scarpe chiuse e fresche alternative ai sandali in estate. Fortunatamente, però, possiamo anche ovviare a questo intoppo trovando delle facili ed efficaci soluzioni.

Sudore e talco

Per evitare che i piedi sudati scivolino in avanti e camminare diventi un supplizio, possiamo adottare qualche rapido rimedio. Il metodo più noto sicuramente si basa sull’utilizzo del talco. Infatti, spalmato sui piedi dopo un pediluvio, aiuta a mantenerli asciutti, ma non solo. Anche inserirne un poco all’interno del sandalo eviterebbe che i nostri piedi si inumidiscano e diventino eccessivamente scivolosi. Nel caso non dovessimo avere il talco o se non fosse sufficiente, potremmo ricorrere ad altri espedienti.

Per evitare che i piedi sudati scivolino in avanti nei sandali con e senza tacco sono queste le geniali soluzioni oltre al talco

Il primo oggetto che ovviamente potrebbe far aderire meglio il piede alla suola interna sono le solette in silicone o gel. Se ne trovano di vari modelli, anche corti o arcuati, per adattarsi alle forme dei sandali e non essere evidenti.

Possiamo però anche ricorrere a qualche trucchetto casalingo. Il primo è spruzzare uno strato di lacca all’interno del sandalo. In questo modo, infatti, diventa più ruvido e dunque il piede scivolerà più difficilmente. Naturalmente dovremo avere cura di diffondere la lacca lungo tutta la zona di appoggio del piede. Proviamo però prima in un piccolo angolo per essere sicuri che il materiale che lo ricopre non si rovini a contatto con la lacca.

Altrettanto efficace può essere utilizzare il nastro adesivo isolante. Tagliamone due strisce lunghe quanto i sandali. Basterà disporle poi singolarmente al centro della suola di ogni sandalo. Non si vedranno perché si posizioneranno sotto ai nostri piedi, ma aumenteranno l’ancoraggio e terranno quindi i piedi ben fermi. Dunque, per risolvere il nostro fastidioso problema non rimane che adottare uno di questi semplici trucchetti e scoprire quale possa essere il migliore per noi.

Lettura consigliata

Basta talloni screpolati e neri con questi 2 rimedi della nonna che li rendono subito a prova di sandalo

Condividi
Rosa Zenone

Nata in provincia di Salerno il 12 gennaio 1992. Dopo la Laurea in Lettere Classiche presso l’Università di Salerno consegue con lode la Laurea magistrale in Italianistica presso l’Università di Bologna con una tesi in Prosa e generi narrativi del Novecento (“Dacia Maraini, dalla parte delle donne”). Lettrice accanita, appassionata di scrittura ed ex bookblogger, insegna discipline letterarie e dal 2021 scrive articoli in diverse rubriche di Proiezioni di Borsa. Le tematiche approfondite e preferite riguardando Animali, Casa e Giardino, Cucina, Moda e Beauty, Salute e Benessere, Viaggi e Turismo.

Pubblicato da