Per eliminare velocemente la condensa e la muffa da vetri, muri e finestre di casa bastano questi 3 semplici ed efficacissimi metodi

Durante il periodo invernale è facile che i vetri delle nostre abitazioni presentino quelle fastidiose goccioline di acqua, che alle volte colano anche sul nostro amato parquet rovinandolo per sempre.

Un fenomeno quello della condensa del tutto naturale attribuibile ad uno sbalzo termico e alla presenza di un ambiente eccessivamente umido e saturo di vapore.

Un problema che in versione più forte riguarda anche i vetri dell’auto durante il periodo invernale, infatti altro che raschietto e acqua calda, ecco come sbrinare il parabrezza congelato dell’auto in 1 secondo ed evitare di romperlo e graffiarlo.

Per eliminare velocemente la condensa e la muffa da vetri, muri e finestre di casa bastano questi 3 semplici ed efficacissimi metodi

Un problema quello della condensa, che affligge le nostre case soprattutto nei periodi invernali. Le stanze più interessate da quest’antipatico problema sono quelle più caratterizzate dall’umidità, come bagno, cucina, lavanderia e cantina.

La condensa ossia quelle fastidiose goccioline di acqua, sono caratterizzate da acqua pura, cioè priva di ogni minerale. Infatti non lascia segni e macchie una volta che i vetri si sono asciugati.

Ma attenzione perchè questa condensa spesso è anche la causa della formazione di quella fastidiosa e maleodorante muffa che caratterizza vetri e muri di casa. Un fungo che ama gli ambienti particolarmente umidi. Che si presenta sotto forma di macchie verde grigiastre tendenti al nero.

Per sbarazzarsi di questo fastidioso problema o comunque limitare quanto più possibile la formazione di condensa basterà prestare attenzione a piccoli dettagli.

Ecco 3 metodi quasi infallibili

Il primo fra tutti è sostituire gli infissi di porte e finestre se sono in alluminio. Questo materiale infatti è un ottimo conduttore e durante il periodo invernale tende a condurre il freddo che a contatto con l’ambiente caldo delle abitazioni, genera la condensa. Pertanto, meglio preferire infissi con doppio vetro che attenuano questi fastidi.

Un altro rimedio banalissimo e a costo zero è quello di arieggiare il più possibile gli ambienti. Arieggiare gli ambienti per almeno 4 o 5 volte al giorno per un paio di minuti. Questo gesto permetterà un ricircolo di aria ed eviterà la formazione di condensa e conseguente muffa. Negli ambienti molto umidi e poco arieggiati come bagni e cucine sarebbe il caso di installare cappe e ventole per permettere un ricircolo di aria ed evitare una formazione eccessiva di vapore.

Ancora un altro efficace metodo è quello di evitare di stendere la biancheria bagnata sui caloriferi o in giro per casa.

Un altro aspetto importante è evitare di tenere in stanze poco arieggiate le piante, che tendono a generare umidità.

Nel caso in cui la condensa dovesse ormai aver favorito la formazione di muffa, ecco come potremmo contrastarla in modo naturale ed avere muri sempre bianchissimi senza rovinare la pittura e mettere a rischio la salute.

Dunque, per eliminare velocemente la condensa e la muffa da vetri, muri e finestre di casa bastano questi 3 semplici ed efficacissimi metodi e accorgimenti. Per concludere non può mancare l’ultimo consiglio, quello di asciugare sempre i vetri con un panno in microfibra, per evitare che l’acqua possa raggiungere anche il pavimento.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te