Per chi ama il genere e vuole fare una gita diversa dal solito, ecco 3 mercatini dell’antiquariato tra i più grandi e ricchi d’Italia

Negli ultimi anni, prima della crisi, c’era un turismo di nicchia che in Italia stava veramente prendendo piede. È quello del mercatino dell’antiquariato. Sono infatti tantissimi gli italiani appassionati del genere, che approfittano dell’occasione, anche per fare turismo enogastronomico. Non solo, perché quasi sempre queste occasioni si svolgono in paesi e cittadine davvero bellissimi. Possiamo infatti trovare i mercatini all’interno delle mura antiche, attorno ai fiumi e in mezzo a piazze storiche e artistiche davvero bellissime. Senza contare poi che se siamo collezionisti, questi sono i momenti giusti per completare qualcosa che magari cercavamo da anni. Per chi ama il genere e vuole fare una gita diversa dal solito, ecco l’idea giusta della nostra Redazione.

Uno dei mercati più belli e ricercati del Nord est

Se abitiamo nella zona del Triveneto, ma non solo, attenzione, se non l’abbiamo già visitato al mercato dell’antiquario di Piazzola sul Brenta. Covid permettendo, nell’ultima domenica del mese, nella piazza davanti alla bellissima Villa Contarini si svolge uno dei mercati più belli e attivi del settore. Pensiamo che al clou della sua gestione, questo mercato ospitava oltre 800 espositori del settore. Una vera e propria manna dal cielo era tutti gli appassionati di:

  • francobolli e monete;
  • stampe quadri;
  • fumetti e libri;
  • mobili antichi;
  • complementi d’arredo;
  • oggetti militari.

Per chi ama il genere e vuole fare una gita diversa dal solito, ecco 3 mercatini dell’antiquariato tra i più grandi e ricchi d’Italia

Spostiamoci dall’altra parte del settentrione, per citare un altro appuntamento molto interessante: il “Gran Balon” di Torino. Qui, tempo e Pandemia permettendo, la seconda domenica del mese si svolge un mercatino vintage tra i più vari del panorama italiano. Trecento espositori che vendono la propria merce lungo le vie della città, esponendo veramente di tutto un po’.

Una tradizione che arriva dal Medioevo

Spostiamoci nella bellissima Toscana, e più precisamente nell’aristocratica ed elegantissima Lucca. Qui, secondo la tradizione locale, ci sarebbe un mercato attivo addirittura dal lontanissimo Medioevo. Oltre 200 espositori che si danno appuntamento nel centro storico della città nella terza domenica del mese. Bellissima la scenografia, che permette al turista di fondersi con il collezionista. Per chi non lo avesse ancora vista, Lucca è un vero e proprio gioiello, con un patrimonio artistico e architettonico eccezionali. Approfondimento

Se possediamo anche solo uno di questi Swatch allora abbiamo davvero un patrimonio

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te