Per avere camelie rigogliose e resistenti al freddo ecco il concime naturale adatto

Abbiamo dato il benvenuto alla stagione autunnale e l’aria fresca si fa sentire. Anche le piogge hanno iniziato il loro corso e noi amanti del giardinaggio dobbiamo fare qualcosa per preservare le nostre piante. Ma chi ha una camelia o un ciclamino in balcone o in giardino non deve preoccuparsi, perché essendo piante tipicamente autunnali resistono bene alle basse temperature.

Ciò nonostante ci sono delle accortezze su cui soffermarsi, piccole ma necessarie affinché la pianta cresca bene e in salute. Queste riguardano l’irrigazione, la luce e la concimazione. Prima, però, diamo qualche informazione sulla camelia e tutto quello che c’è da sapere affinché cresca rigogliosa.

La pianta

È una delle piante più amate dagli italiani perché bella nelle sue sfumature bianche, rosa e rosse e perché dona un senso di maestosità. La camelia, come anticipato, è resistente al freddo ma al contempo ama la luce. Questo non vuol dire che bisogna esporla alla luce solare diretta perché ne soffrirebbe.

Come il ciclamino, la camelia ha bisogno di poca acqua giornaliera proprio perché teme i ristagni, i quali farebbero subito marcire le radici. Per questo motivo dovremmo controllare spesso il sottovaso ed eliminare l’acqua in eccesso, aggiungendo della sabbia o argilla espansa. Inoltre, ha bisogno di spazio per crescere in bellezza, quindi il vaso deve essere di medie dimensioni.

Passiamo al tipo di acqua di cui necessita la pianta. Utilizziamo quella demineralizzata o anche quella piovana per innaffiare perché, prediligendo un terreno acidofilo, il pH non deve essere neutro.

Per avere camelie rigogliose e resistenti al freddo ecco il concime naturale adatto

Nonostante resista al freddo, ciò non vuol dire che resista alle gelate, per cui in questo caso mettiamo la pianta di camelia in un luogo riparato.

La temperatura massima che potrebbe sopportare può arrivare anche a – 15° gradi. In estate, invece, non sopporterebbe i raggi cocenti per cui meglio metterla in penombra. Il sole d’autunno e d’inverno, invece, sarebbe quello ideale per la camelia.

Passiamo alla concimazione e per avere camelie rigogliose e resistenti al freddo ecco il concime naturale adatto. In realtà, la camelia non ha bisogno di un terreno ben nutrito, perché il terriccio acidofilo già le fornisce i nutrienti necessari.

Visto, però, che si tratta di una pianta che deve resistere all’inverno che si avvicina, possiamo aiutarla con i concimi naturali. Il più adatto alla camelia è il caffè che può essere dato alla pianta in versione liquida o in versione granulare, messo direttamente sul terreno. Ovviamente parliamo dei fondi della moka o delle cialde, per questo motivo è bene non sbarazzarcene.

Ma visto che andiamo incontro all’inverno, anche la cenere del pellet è un ottimo concime, così come l’acqua di cottura. La cenere può essere sparsa direttamente sul terriccio oppure in versione liquida, diluendola in acqua e spruzzando sul terreno. Stesso discorso per quanto riguarda l’acqua di cottura delle verdure.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te