Per arancini vegani in padella con verdure ecco una ricetta facile e veloce

La nostra cucina ha davvero moltissime ricette. Alcune, più di altre, fanno parte della tradizione e sono particolarmente famose. Per esempio gli arancini, che fanno parte della cucina meridionale da lungo tempo. Infatti, le sue origini risalgono alla dominazione araba tra il IX e l’XI secolo.

La ricetta nasce dall’abitudine araba di appallottolare il riso allo zafferano e poi condirlo con carne di agnello. Anche il nome deriva dagli arabi, che chiamavano le polpette con un nome che ricordasse un frutto di simile misura.

Nel tempo, però, nuove necessità sono venute a galla. Tra queste troviamo sicuramente le diete vegana e vegetariana, che non usano ingredienti di origine animale. Per questo motivo molte ricette, come gli arancini, hanno subito una trasformazione. Dunque, per arancini vegani in padella con verdure, ecco una ricetta semplice e gustosa.

Ingredienti

Per preparare gli arancini ci serviranno questi ingredienti:

  • 500 g di riso;
  • 2 dadi vegetali;
  • 2 litri di acqua;
  • 2 cipolle;
  • 200 g di piselli;
  • 250 g di funghi;
  • ½ litro di passata di pomodoro;
  • 2 cucchiai di lievito;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 2 mazzetti di prezzemolo fresco;
  • pangrattato q.b.

Per prima cosa prepariamo il nostro ragù di verdure. In una pentola abbastanza ampia versiamo dell’olio di oliva. Aggiungiamo la cipolla tritata e facciamo soffriggere. Poi, mettiamo anche i piselli e i funghi e facciamo cuocere per circa 10 minuti. Mescolando, aggiungiamo la passata di pomodoro, con aglio, un pizzico di sale, il lievito e il prezzemolo. Lasciamo cuocere per almeno 15 minuti, mescolando di tanto in tanto. Infine, mettiamo in frigo per almeno 2 ore.

Per arancini vegani in padella con verdure ecco una ricetta facile e veloce

Nel frattempo, prepariamo i nostri arancini. In una pentola versiamo due cucchiai di olio di oliva e facciamo soffriggere l’altra cipolla tritata finemente.

Poi aggiungiamo anche il prezzemolo fresco, precedentemente lavato e tagliato. Infine, aggiungiamo il riso facendolo tostare a fuoco basso per almeno 5 minuti. Da una parte prepariamo il brodo vegetale, facendo sciogliere i dadi in acqua bollente. Poi versiamolo sul riso di tanto in tanto aiutandoci con il mestolo.

Appallottoliamo il riso per formare gli arancini

Quando avremo finito il brodo, facciamo cuocere per altri 15 minuti, in modo che il riso sia al dente. Poi aggiungiamo del pepe e qualche scaglia di lievito e lasciamo cuocere per un altro paio di minuti. Il riso non dev’essere completamente cotto. Infine, lasciamo raffreddare.

Quando il riso sarà freddo, prendiamone un cucchiaio e con un dito facciamo un buco per versare il sugo. Poi, prendiamo dell’altro riso, chiudiamo l’arancino e passiamolo nel pan grattato. Ripetiamo l’operazione con tutti gli arancini. Infine, friggiamo in abbondante olio in una padella oppure preferiamo il forno, per una versione light.

Lettura consigliata

Ecco 3 tipi di pesto da fare in casa senza mortaio pronti in meno di 15 minuti

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te