Pelle meno gonfia e senza inestetismi grazie a questa semplice tecnica per applicare qualsiasi crema

La nostra pelle e la nostra armatura di tutti i giorni. Ci protegge da tutte le minacce esterne e con il passare del tempo questo lavoro costante ha il suo peso. La pelle può disidratarsi, diventare meno elastica, gonfia o accumulare impurità. Per questo motivo ci prodighiamo nell’acquisto di oli e creme che promettono di rallentare il suo invecchiamento. Certo, ce ne sono alcuni più efficaci di altri, ma anche il modo in cui le applichiamo ha la sua importanza. Infatti, possiamo ottenere una pelle meno gonfia e senza inestetismi grazie a questa semplice tecnica per applicare qualsiasi crema.

Il linfodrenaggio

Il linfodrenaggio è una tecnica di massaggio che agisce sulla pelle andando a interagire con i vasi linfatici. Questi fanno parte del più ampio sistema linfatico che percorre tutto il corpo, dai capillari ai linfonodi. I primi si occupano di accumulare le sostanze di scarto dal nostro corpo portandole ai linfonodi, dove incontrano i globuli bianchi. Questi sono i grandi difensori della nostra salute. Il movimento del liquido linfatico e attivato dal movimento muscolare. Per questo un massaggio è in grado di migliorare il suo flusso con una serie di benefici per il corpo.

Il linfodrenaggio potenzia il sistema immunitario, allevia i sintomi di sinusite, tonsillite e faringite, tonifica i muscoli e attenua il dolore dei piccoli traumi. Tra i benefici maggiori però ci sono quelli che riguardano la pelle. Il linfodrenaggio ha un’azione idratante che riduce il gonfiore della pelle, la rende più elastica, prevenendo e arginando le smagliature. È anche in grado di contrastare l’acne.

Pelle meno gonfia e senza inestetismi grazie a questa semplice tecnica per applicare qualsiasi crema

Questo tipo di massaggio è considerato ibrido, cioè a metà fra medicina e estetica. Quindi, per ottenere maggiori benefici è sicuramente consigliato rivolgersi a degli esperti. Il linfodrenaggio generalmente è fatto utilizzando degli oli drenanti o sulla pelle nuda. L’attrito infatti può migliorare gli effetti del massaggio. Detto questo, possiamo cercare di replicare questa tecnica al meglio delle nostre capacità. Possiamo utilizzare una piccola quantità di crema o olio, ma possiamo anche evitare l’utilizzo di qualunque cosmetico.

Il linfodrenaggio fatto in casa

Il concetto base di questo massaggio effettuare dei movimenti atti a far scorrere la linfa verso linfonodi. Applicando una piccola pressione possiamo infatti eliminare l’accumulo di liquidi dal viso. I movimenti sono circolari e la pressione avviene solo dall’alto verso il basso. I punti in cui applicare la pressione sono innanzitutto il punto in cui spalle e collo si incontrano, per poi agire nell’incavo fra orecchio e mascella. Procediamo massaggiando il mento, il labbro superiore, gli zigomi e le guance. Passiamo al naso agendo su punta lati e arco. Per le sopracciglia il movimento è un po’ diverso, dobbiamo infatti pizzicarle nella loro lunghezza. Continuiamo con dei cerchi concentrici sulla fronte. È importante ripetere ogni movimento da 3 a 5 volte. Inoltre, dopo ogni zona ripetiamo il massaggio nell’incavo fra orecchio e mascella.

Controindicazioni

Questo massaggio non è consigliato per le persone che soffrono di iper o ipotensione, tumori, infiammazioni acute, ipertiroidismo, asma o insufficienza cardiaca. Non è ideale neanche per donne nei primi tre mesi di gravidanza o durante il ciclo.

Ecco, quindi, come ottenere una pelle meno gonfia e senza inestetismi grazie a questa semplice tecnica per applicare qualsiasi crema.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te