Pancia piatta anche a 50 anni grazie a questi due frutti ricchi di vitamina C, fibre e sali minerali

La pancia è, da sempre, per uomini e donne croce e delizia. Dagli amanti della tartaruga a quelli che hanno la cosiddetta, ironicamente, tartaruga rovesciata. Da chi non ambisce all’addominale scolpito, ma si accontenta di averla sufficientemente piatta, a quelli che, invece, sono fieri delle loro maniglie dell’amore. Fino ad arrivare agli amanti del cibo più famelici che sono poco interessati all’estetica. Da sempre, la pancia è al centro di dibattiti accesi tra uomini e donne. A volte è vista come un difetto, altre come un pregio. Quelli che la considerano come un qualcosa di negativo, lavorano ogni giorno per limarla, con il sogno, magari di eliminarla.

Dopo i 40, sia per gli uomini che per le donne, la sua crescita è spesso naturale. Un po’ perché si è meno attenti, un po’ perché forse non si ha più tanta voglia di fare determinate attività per controllarne la crescita. Pigrizia ed eccessivo rilassamento, poca attività fisica, alimentazione non corretta. Si mette tutto insieme e la bilancia iniziare a salire inevitabilmente.

Pancia piatta anche a 50 anni grazie a questi due frutti ricchi di vitamina C, fibre e sali minerali

Solo un dietologo può darci i consigli giusti da seguire per rientrare nei ranghi. Ogni dieta, infatti, deve basarsi sulle caratteristiche del singolo e solo uno specialista è in grado di fornire la giusta ricetta per le nostre necessità. Tuttavia, consumando alcuni alimenti, in special modo frutta e verdura, difficilmente si sbaglia. Due in particolare sono molto indicati, le prugne secche e il kiwi gold. Abbiamo già descritto le qualità di quest’ultimo in scopriamo insieme perché il futuro di un famoso frutto si colorerà di giallo.

Esse, insieme a quelle lassative delle prugne secche costituiscono un abbinamento molto valido per ridurre il gonfiore addominale. Spesso, infatti, la pancia non è solo frutto di un accumulo di grasso. Gas intestinali e colon irritabile possono essere le altre conseguenze. Introdurre questi due frutti all’interno della nostra dieta aiuterebbe di molto a ridurre questo problema. In più, le prugne disidratate apportano un buon numero di calorie e sono ottime per ridurre il senso di sazietà.

Quando mangiarli

Consumate come snack al mattino o come merenda pomeridiana, le prugne secche possono essere un’ottima soluzione. Soprattutto se dovessero venire assunte prima di un’attività fisica, anche per la notevole quantità di zuccheri metabolizzabili velocemente come glucosio e fruttosio. Per i kiwi gold, invece, si può decidere di consumarlo a pranzo, oppure al mattino, magari in un frullato insieme allo zenzero, altro alimento dimagrante.

Pancia piatta anche a 50 anni grazie a questi due frutti ricchi di vitamina C, fibre e sali minerali, il kiwi gold e le prugne secche. Ottime sia dal punto di vista nutritivo, ma anche buonissime da mangiare. Per conciliare il piacere del cibo alla voglia di restare in forma, anche dopo aver superato la soglia critica degli Anta.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te