Oltre a debolezza e pallore, sono unghie e capelli fragili che possono indicare questa patologia 

Molte volte situazioni climatiche, ambientali e stile di vita particolarmente frenetico possono renderci sordi di fronte a particolari segnali del nostro corpo. Ci si dimentica, infatti, spesso, che il nostro organismo è una macchina perfetta e quando si accende una spia è il caso di fermarsi. I nostri consulenti hanno molte volte illustrato l’importanza di alcuni segnali che possono preservarci da disturbi che col tempo potrebbero trasformarsi e diventare molto seri. Infatti sembra incredibile ma il mal di schiena può essere l’anticamera di questo temibile tumore. Ecco perché è necessario prestare attenzione a sintomi spesso trascurati che potrebbero essere l’anticamera di questa condizione. Infatti, oltre a debolezza e pallore, sono unghie e capelli fragili che possono indicare questa patologia, spesso diagnosticata dopo tempo dalla sua insorgenza, ovvero l’anemia.

Questa condizione è determinata dal numero di globuli rossi che è insufficiente a trasportare abbastanza ossigeno a organi e tessuti. In particolare, si parla di anemia quando l’emoglobina scende al di sotto dei livelli normali, ovvero 13,4 g/dl negli uomini e 12 g/dl nelle donne. Questa condizione può essere temporanea, ad esempio per carenza di vitamine o di ferro dovuta ad una particolare situazione, come la gravidanza, o cronica.

Oltre a debolezza e pallore, sono unghie e capelli fragili che possono indicare questa patologia

In particolare, non solo sintomi comuni quali mal di testa, pallore della pelle, ma anche capelli e unghie fragili, possono essere sintomi dell’anemia. Oltre ovviamente ad un senso di debolezza, di stanchezza, stress, mancanza di concentrazione.

L’anemia più comune è quella causata da carenza di ferro, detta anemia sideropenica. Il ferro è necessario per la capacità di legare l’ossigeno, rendendo così possibile il trasporto a tutte le cellule dell’organismo. La sua carenza pertanto compromette il trasporto di ossigeno provocando come sintomi anche tachicardia e fiato corto.

Cause di carenza di ferro possono essere varie. Ad esempio, uno scarso apporto di ferro nell’alimentazione per disturbi alimentari. O uno scarso assorbimento a causa di un malfunzionamento del metabolismo che non consente di assorbire il ferro presente negli alimenti. Ciò può accadere soprattutto in presenza di malattie croniche, come il morbo di Crohn.  O ancora, può verificarsi a seguito di particolari interventi chirurgici o durante la gravidanza e allattamento. Inizialmente i sintomi sono impercettibili, per poi intensificarsi col tempo. Pertanto è necessario eseguire controlli e esami del sangue per verificare l’esistenza o meno di determinate carenze e seguire la cura che il medico prescriverà.

Approfondimento

Pochi sanno che il cancro al pancreas si può allontanare con questa comunissima vitamina 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te