Non tutti sanno che questo errore fa puzzare i vestiti anche dopo la lavatrice

Fare il bucato è un’attività di casa che potremmo definire doverosa. Se poi pensiamo all’anno che stiamo vivendo, bé allora a quel punto possiamo chiamarla addirittura obbligatoria. Quando precisamente un anno fa l’OMS ha ufficialmente dichiarato lo stato di pandemia, si è diffusa in tutto il mondo l’ansia del contagio. Come dimenticare la precisione con cui pulivamo le nostre case, le nostre mani e soprattutto i nostri vestiti. Una pulizia accurata degli indumenti che indossiamo non è importante soltanto per eliminare eventuali macchie, ma per una questione prettamente igienica.

Anche il profumo del resto vuole la sua parte, ma potrebbe capitare che pur lavando i capi d’abbigliamento in lavatrice persista il cattivo odore.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Le ragioni possono essere numerose, ma ce c’è una a cui probabilmente non abbiamo mai pensato.

Non tutti sanno che questo errore fa puzzare i vestiti anche dopo la lavatrice

In un precedente articolo (link qui) abbiamo parlato di tre motivi per cui il bucato potrebbe emanare un odore poco gradevole pur essendo pulito. Oggi, Noi della Redazione aggiungeremo un quarto motivo a quelli già spiegati e forse cominceremo a riflettere su un errore che abbiamo sempre commesso.

L’errore è quello di inserire nel portabiancheria gli indumenti ancora umidi o bagnati.

Facciamo un classico esempio: l’accappatoio utilizzato per asciugarci dopo aver fatto la doccia. Quante volte ci sarà capitato di usarlo e poi, ancora bagnato, metterlo direttamente nel cesto delle cose da lavare. E così, lasciato per qualche ora o per qualche giorno al chiuso, lo abbiamo poi lavato accuratamente ma è rimasto un odore acre.

Non solo acqua

Quanto detto per gli indumenti bagnati d’acqua vale anche per quelli sporchi di sudore. Si pensi ai vestiti con cui abbiamo svolto attività fisica, magari una corsa o comunque un’attività ad alta intensità. La prima cosa a cui pensiamo è quella di gettarli immediatamente nel portabiancheria in attesa del lavaggio. In realtà, non c’è cosa più sbagliata. Infatti, non tutti sanno che questo errore fa puzzare i vestiti anche dopo la lavatrice.

In questo caso come in quello dell’accappatoio, suggeriamo di far asciugare gli indumenti leggermente bagnati o umidi e solo non appena asciutti, metterli nel portabiancheria. Eviteremo così di lavarli una seconda volta e di domandarci perché non profumino di ammorbidente.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te