Tutti i perché della più simpatica festa dell’anno, il pesce d’aprile

Per quanto sia famosa in tutto il mondo, ogni anno c’è qualcuno che viene colto di sorpresa.
Del resto lo scopo della festa è proprio questo. Un giorno all’anno dove è lecito fare scherzi e prendersi in giro, purché sia fatto in modo bonario. Non solo i bambini sono affezionati a questa festività. Anzi, più si cresce, più si trovano modi complicati e divertenti per celebrarla.

Ecco tutti i perché della più simpatica festa dell’anno, il pesce d’aprile.

Origini

Per risalire alla nascita di questa festa si deve rivolgersi all’antica Roma.

Il 25 marzo i romani festeggiavano gli Hilaria, festività dedicata a Cibele, madre degli dei.
Era una celebrazione per l’inizio della primavera. L’usanza voleva che ogni scherzo, gioco e camuffamento fosse tollerato in questo giorno. Ecco qual è l’origine più antica dell’attuale pesce d’aprile.

Il motivo per cui dal 25 marzo la festività sia stata spostata al 1 aprile ha fatto nascere moltissime teorie.

Altre ipotesi

Alcuni studiosi pensano che derivi dal cambiamento del calendario che avvenne nel 1582, con l’adozione del calendario gregoriano. Prima di allora, il capodanno si festeggiava tra il 25 marzo e il primo aprile. Per capodanno era usanza scambiarsi doni, ma da quando fu spostato al 1 gennaio, ci fu chi continuò a mandare pacchi regalo vuoti, il primo aprile, per scherzo.

Questa è una delle ipotesi.

Un’altra teoria è collegata al fatto che spesso i pescatori, nei primi giorni di primavera, non riuscivano a pescare granché. Così quando tornavano al porto i compaesani li prendevano in giro.

Il pesce d’aprile oggi

Questa festività laica è famosa in tutto il mondo. Non ci sono particolari celebrazioni, niente di istituzionale, tuttavia c’è sempre qualche scherzo particolarmente scenografico che salta all’attenzione dei media.

Dovrebbero esserci più feste di questo tipo, così spontanee e divertenti, perché ridere è la migliore medicina che esista.

Ecco svelati tutti i perché della più simpatica festa dell’anno, il pesce d’aprile.

E visto che ci siamo, si consiglia una certa attenzione: quando si è vittime di uno scherzo ben fatto, non ci se ne accorge mai.

Consigliati per te