Non tutti le comprano ma queste mele sono tra le migliori e si conservano per mesi

Negli ultimi anni in molti si sono cimentati nella creazione di orti sui propri balconi. Sicuramente un modo interessante per trascorrere il tempo unendo l’attività fisica al risparmio economico.

Produrre autonomamente ortaggi e frutta, infatti, può permettere di risparmiare molto denaro.

Oltre alle verdure e a questa pianta straordinaria che tutti dovrebbero avere sul balcone anche le mele possono essere coltivate in terrazza.

In molti conoscono le classiche varietà di mele senza sapere che ce ne sono alcune molto più resistenti di altre.

I cosiddetti “frutti antichi” sono mele molto diverse rispetto a quelle che si trovano al supermercato. In molti casi, oltretutto, sono piante molto più resistenti a malattie come la ticchiolatura o agli attacchi di insetti. Eppure non tutti le comprano ma queste mele sono tra le migliori e si conservano per mesi.

Le piante da frutta in vaso necessiteranno di più cure rispetto a quelle in piena terra. A partire dall’irrigazione e dalla concimazione che dovranno essere regolari.

Tra le piante più resistenti con frutti che si conservano a lungo troviamo la varietà “Gravenstein” e la “Grigia di Torriana”.

Non tutti le comprano ma queste mele sono tra le migliori e si conservano per mesi

La mela Gravenstein  arriva dal Nord Europa, diffusissima in Svezia da circa trecento anni dove è considerata una delle mele più nobili. Le raccolte avvengono tra ottobre e novembre, spesso anche fino a dicembre.

Si tratta di mele di alta qualità dal sapore dolce, molto profumate e dalla buccia rossa o gialla. La pianta è molto resistente alla ticchiolatura e, soprattutto, al freddo. Questo la rende molto adatta alla coltivazione in zone di montagna.

Potranno essere utilizzate in cucina per diversi impieghi, dal sidro ai dolci. Per l’acquisto di un melo Gravenstein si consiglia di contattare vivai specializzati in alberi da frutto.

Se si comprano mele sfuse è bene sapere che questo frutto si conserverà tranquillamente per parecchi mesi. Sarà sufficiente sistemare le mele in un luogo buio e fresco.

Grigia di Torriana

Tra le varietà antiche originarie dell’Italia troviamo la Grigia di Torriana proveniente dal Piemonte e presidio Slow Food. Nell’800 questa varietà di mela veniva prodotta ed esportata in grande quantità in tutta Europa.

Il nome deriva dal colore giallo ruggine della buccia e dalla zona di origine. Precisamente dalla frazione Torriana del comune di Barge, in provincia di Cuneo. Si tratta di una varietà che resiste bene all’attacco della ticchiolatura e dell’afide lanigero.

Sono mele dalla forma leggermente schiacciata e tondeggiante la cui raccolta avviene a metà ottobre.

Molto rustiche e resistenti si conservano in frigorifero, ma anche fuori, fino a sei mesi.

Queste mele possono essere utilizzate per produrre marmellate o dolci. Chi vuole provare a coltivare questa meravigliosa pianta da frutto potrà acquistarla presso vivai specializzati o su Amazon.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te