La pianta straordinaria e facile da coltivare che tutti dovrebbero avere sul balcone

I lamponi, come le more, di cui si è trattato in precedenza, sono tra i piccoli frutti più apprezzati in assoluto. Dolcissimi e molto gustosi sono ottimi anche per essere coltivati sul balcone.

Il lampone, quando viene sistemato in terra, può essere utilizzato come siepe divisoria. Infatti spesso si preferisce sistemarlo in piena terra.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Eppure è anche perfetta per chi cerca una pianta bella e originale per il proprio balcone.

La pianta straordinaria e facile da coltivare che tutti dovrebbero avere sul balcone

Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle rosacee. Cespugliosa, poco esigente. Capace, però, di regalare raccolti deliziosi.

Prima di piantare i lamponi è bene sapere che esistono due diverse tipologie di lampone. Quello rifiorente e quello che fruttifica una sola volta. Oltre al fatto che ci sono piante più o meno spinose.

Come curarla

La pianta di lampone ama il luoghi soleggiati o verso la mezz’ombra. Sarà, quindi, perfetto sistemarla in un balcone che prende molto sole evitando quelli esposti a nord.

L’impianto dei lamponi in vaso potrà essere effettuato da ottobre a marzo, importantissimo sistemarli in un vaso grande.

Nel caso, poi, in cui si voglia un raccolto più numeroso si consiglia di piantare due piantine a circa trenta centimetri di distanza l’una dall’altra.

Sarà necessario evitare i periodi in cui sono ancora frequenti le gelate e, in ogni caso, sistemarla vicino a un muro sul quale sarà posizionato un graticcio.

Annaffiare regolarmente il vaso ma senza eccedere per non creare del marciume. Due settimane dopo l’impianto si consiglia di potare le piantine a circa venticinque centimetri dal suolo utilizzando cesoie pulite e disinfettate.

Una volta che la piantina ricrescerà si consiglia di prendere i rametti e fissarli al graticcio.

Concime

In primavera, poi, per arricchire il terreno si consiglia di acquistare in vivaio un concime organico per alberi da frutto.

Si potrà anche optare per concime organico come letame, paglia o pollina. Questo tipo di concimazione sarà da distribuire nel periodo autunnale.

Coprire poi con un telo di tessuto non tessuto la pianta per evitare che gli uccelli si cibino di tutto il raccolto.

Consigli

In autunno tagliare i rami che hanno fruttificato a livello del terreno e legare i getti che sono cresciuti in primavera. Se si vive in un luogo particolarmente freddo si consiglia di proteggere la pianta con un telo di plastica durante l’inverno.

I lamponi andranno raccolti ben maturi. Si riconosceranno per il colore molto vivace. Mai raccoglierli dopo la pioggia perché tenderanno ad ammuffire più rapidamente.

Per quanto riguarda i parassiti, il lampone è soggetto ad attacchi specialmente quando sistemato in piena terra. In vaso questo problema si ridurrà di molto. Tuttavia, per prevenire l’attacco di parassiti si consiglia di eseguire delle pacciamature e cercare di non bagnare le foglie durante l’annaffiatura.

Ecco, dunque, qual è la pianta straordinaria e facile da coltivare che tutti dovrebbero avere sul balcone.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te