Non tutti conoscono queste piccole oasi di pace con spiaggia finissima e mare turchese trasparente lontane dal turismo di massa

La primavera continua indisturbata il suo corso, esprimendo la sua bellezza tanto nella natura colorata e rigogliosa quanto nel clima mite e soleggiato. Un tale scenario non può che farci pensare alla prossima stagione, quella estiva, che per molti di noi vede il proprio sinonimo nella parola vacanze.

Nonostante finora abbiamo avuto non poche occasioni di relax grazie ai vari ponti, da ultimo quello del 25 aprile, la vera vacanza è quella lunga. Almeno una settimana in cui si stacca da tutto e tutti e possibilmente non si guarda nemmeno il telefono.

Ma su quali atolli o località di lago e montagna dirigere le nostre più rosee previsioni? Anche il più affezionato viaggiatore ogni tanto ha voglia di cambiare rotta e provare qualcosa di diverso dal solito ed ecco perché proponiamo queste singolari destinazioni. In effetti, non tutti conoscono queste piccole oasi di pace con spiaggia finissima e mare turchese diverse da Sicilia e Sardegna: scopriamo quali sono.

Cominciamo il nostro percorso dal nord Italia e più precisamente da Palmaria, piccola isola nel golfo di La Spezia, tra le altre cose annoverata nel patrimonio Unesco. Se le iconiche casette colorate sono un must del territorio, non manca la sorpresa di una natura selvaggia e incontaminata unita al mare cristallino. Questa meta è inoltre adatta anche agli appassionati di trekking per cui sono disponibili svariati percorsi che conducono a scorci panoramici davvero suggestivi.

Non tutti conoscono queste piccole oasi di pace con spiaggia finissima e mare turchese trasparente lontane dal turismo di massa

Ha un nome simile, ma tutt’altra collocazione, Palmarola, scrigno di rara bellezza delle Isole Pontine. Deve il suo nome a una specie di palma, quella nana, l’unica selvatica che cresce in Europa. Ma la caratteristica portante del luogo è la sua conformazione rocciosa, con anfratti e calette, ma anche scogliere a picco sul mare. Uno scenario mozzafiato in cui spicca senza rivali la cosiddetta Cattedrale, una serie di archi scolpiti naturalmente nella roccia.

Terminiamo ora il nostro tour spingendoci più a Sud è più precisamente a Marettimo. Meno conosciuta di Alicudi, Filicudi o Favignana, questa piccola isola siciliana è il vero gioiello delle Egadi. Il suo nome greco significa “isola sacra” e tra le sue caratteristiche peculiari rientra l’abbondante presenza di timo selvatico. La natura domina incontrastata la scena e il connubio tra le rare casette bianche e il blu del mare ricorda i colori tipici della Grecia.

Non solo: paesaggi simili a quelle delle spiagge hawaiane si trovano a Cala Bianca e Praia dei Nacchi.

Approfondimento

Sospesi tra mare e montagna in un’atmosfera senza tempo, questi piccoli borghi nascondono meraviglie a ogni passo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te